VERSO LAZIO-GALATASARAY

Lazio, Sarri: "Immobile niente di grave, vogliamo gli ottavi"

Il tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida al Galatasary decisiva per il primo posto: "Andare direttamente agli ottavi ci consentirebbe di avere due settimane libere per allenarci"

  • A
  • A
  • A

“Domani sarà molto importante, c’è in ballo un ottavo di finale di una coppa europea". Maurizio Sarri carica la sua Lazio alla vigilia della sfida dell'Olimpico contro il Galatasary e punta dritto all'obiettivo primo posto nel girone, per cui sarà necessario battere i turchi di Terim: "Andare direttamente agli ottavi ci consentirebbe di avere due settimane libere per allenarci, cosa che da agosto non è mai successa. Spero che la Lazio sia cambiata rispetto all’andata, spero di vedere la nostra versione migliore, ce ne sarà bisogno".

Getty Images

"Loro sono in testa al girone più complicato dell’Europa League e non hanno mai preso gol in trasferta in Europa quest’anno - ha aggiunto in conferenza stampa il tecnico, che domani sera dovrebbe poter contare anche su Ciro Immobile - L’infortunio è lieve entità, non è grave. Se è in grado di giocare lo farà, altrimenti troveremo altre soluzioni." Chi invece sembra certo di giocare è Zaccagni, che a Genova è stato il migliore in campo: "Purtroppo ha avuto due infortuni, ma da 20 giorni si allena con continuità. Speriamo che la sfortuna sia finita”.

Una vittoria contro il Galatasary potrebbe essere il primo passo del cammino verso la finale di una competizione che Sarri conosce molto bene, ma il tecnico biancoceleste non vuole sbilanciarsi sugli obiettivi della sua squadra: “Dipenderà da tanti fattori - ha spiegato - Nella fase a eliminazione diretta c’è dentro anche la componente fortuna, soprattutto nel sorteggio. Sicuramente è una competizione di livello superiore rispetto alle edizioni precedenti, vista la nuova coppa presente. Inoltre dalla Champions sono scese squadre di grandi livello”.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti