EUROPA LEAGUE

Europa League: AZ Alkmaar-Real Sociedad finisce senza reti, poker del Tottenham di Mourinho

Successi per le avversarie di Milan e Roma: i cechi stendono 4-1 il Celtic, gli svizzeri vincono 1-0 in casa del CSKA Sofia. Le due inglesi e i tedeschi sono già qualificate

  • A
  • A
  • A

Nella quarta giornata di Europa League, lo Sparta Praga vince 4-1 contro il Celtic e mette pressione al Milan, ora solo a +1. Nel girone dei rossoneri, i cechi rimontano gli scozzesi, in vantaggio con Edouard, grazie alla doppietta di Julis e ai gol di Hancko e Plavsic. Vince anche l'avversaria della Roma nel Gruppo A: lo Young Boys batte 1-0 il CSKA a Sofia con la rete di Nsame. Arsenal, Leicester e Hoffenheim sono già ai sedicesimi.  

GRUPPO A
Nel girone della Roma, lo Young Boys mette pressione ai giallorossi vincendo sul campo del CSKA Sofia. La partita si sblocca al 34' con il diagonale di Nsame, che sorprende Busatto sul primo palo. Nella ripresa, i padroni di casa sfiorano il pareggio con la punizione di Beltrame respinta da von Ballmoos. Gli svizzeri resistono e sfiorano addirittura il raddoppio con Aebischer, che sfiora il palo alla sinistra di Busatto. Con questo successo, lo Young Boys aggancia momentaneamente i giallorossi a quota 7.

GRUPPO H
Nel girone del Milan, lo Sparta Praga approfitta del pari tra i rossoneri e il Lille e sale a quota 6, a -1 dagli uomini di Pioli, grazie al 4-1 sul Celtic. Gli scozzesi passano in vantaggio al 15' con il gran gol di Eduard, che trova l'1-0 dopo una serpentina in area conclusa con un diagonale sinistro che non lascia scampo a Nita. I padroni di casa, però, la rimontano con due reti in undici minuti: al 26', infatti, l'ex Fiorentina Hancko raccoglie un tiro sbagliato di Pavelka e batte Bain. Il 2-1 arriva al 38': Julis sfrutta un cross di Dockal che attraversa tutta l'area e segna a porta vuota. Al 45', i cechi vanno vicini al 3-1 con il palo colpito di testa da Krejci. Nella ripresa, i padroni di casa dilagano con il tris firmato ancora da Julis, che firma la doppietta all'80', e con il contropiede di Plavsic, che entra e fa 4-1 al 94'. Celtic matematicamente eliminato

GRUPPO B
L'Arsenal vola ai sedicesimi grazie al 3-0 sul campo del Molde. Dopo un primo tempo in cui i Gunners si rendono pericolosi con Pépé, che colpisce anche una traversa ad inizio ripresa, la formazione di Arteta passa in vantaggio al 50' grazie al sinistro in area dell'ex Lille, che segna la rete che sblocca il match. Il raddoppio lo firma Nelson dopo cinque minuti su assist di Willock. Il 3-0 arriva invece grazie al gol di Balogun, che entra e segna con il destro all'83'. 

GRUPPO G
Pari e spettacolo in Portogallo: finisce 3-3 tra Braga e Leicester, che si assicura la qualificazione ai sedicesimi. Lusitani tre volte avanti, prima con Elmusrati al 4', poi con Paulinho al 24', ma le Foxes rispondono con Barnes al 9' e Thomas al 79'. Finale incredibile: Fransergio segna al 90', ma Vardy, entrato nella ripresa, trova il definitivo 3-3 all'ultimo assalto. Crolla invece l'AEK di Carrera, che perde 3-0 in casa con lo Zorya. Dopo un primo tempo senza reti, Skakhov si fa espellere e gli ospiti ne approfittano con Gromov (61'), Kabaev (76') e Yurchenko (in gol su rigore all'86').

GRUPPO I
Il Villarreal pareggia 1-1 a Tel Aviv contro il Maccabi e fa un ulteriore passo verso la qualificazione. Spagnoli avanti a fine primo tempo con il gol Baena su assist di Bacca, gli israeliani rispondono ad inizio ripresa con la rete di Pesic. Gli israeliani restano secondi a +1 sul Sivasspor, che vince 3-2 in rimonta sul campo del Qarabag, ufficialmente eliminato. Azeri avanti con Zoubir all'8', i turchi pareggiano al 40' con un rigore dubbio trasformato da Kone. I padroni di casa tornano in vantaggio con Matic, ma gli ospiti prima trovano il 2-2 con Kayode, poi vincono grazie a Kone, che trova la doppietta e il definitivo 3-2 al 79'. 

GRUPPO J
Nel girone del Tottenham di Josè Mourinho, l'Antwerp vince 2-0 in casa del LASK e vola momentaneamente al primo posto in classifica con 9 punti. Dopo un primo tempo ricco di occasioni da gol, i belgi passano in vantaggio con la punizione, deviata, di Refaelov al 53'. I padroni di casa, in dieci dal 50' per l'espulsione di Trauner, lottano ma crollano definitivamente all'83' con il raddoppio di Gerkens.

GRUPPO K
La Dinamo Zagabria vola in vetta al girone con 8 punti grazie al netto 3-0 in casa del Wolfsberger. Dopo un primo tempo senza reti, i croati passano grazie alle reti di Majer (60'), Petkovic (75') e Ivanusec (91'). Al secondo posto resta il Feyenoord, che pareggia 0-0 in casa del CSKA Mosca, con i padroni di casa incapaci di vincere nonostante l'espulsione, tra le fila degli olandesi, di Jorgensen al 48'.

GRUPPO I
L'Hoffenhem è già ai sedicesimi di finale. I tedeschi ottengono il quarto successo in altrettante partite grazie al 2-0 in casa del Liberec. La partita si sblocca al 77' con il gol di Baumgartner, mentre il raddoppio arriva all'88' con il rigore di Kramaric assegnato per fallo di mano di Mara. I tedeschi sono primi a +3 sulla Stella Rossa, ad un passo dalla qualificazione. I serbi vincono 2-0 in casa del Gent grazie ai gol di Petrovic, in rete dopo 2 minuti, e Milunovic, che al 58' trova il raddoppio. I belgi, invece, sono già eliminati.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments