EUROPA LEAGUE

Europa League: Lille e Celtic non si superano. Flop Tottenham in Belgio, Villarreal ok in rimonta

Biancoverdi avanti 2-0, i francesi li riagganciano con Celik e Ikoné. Gli uomini di Mourinho perdono 1-0 ad Anversa, gli spagnoli vincono 3-1 in rimonta

  • A
  • A
  • A

Nel Gruppo H di Europa League (quello del Milan), Lille e Celtic pareggiano 2-2. Scozzesi avanti con due gol di Elyounoussi, David sbaglia un rigore ma i francesi rimontano con Celik e Ikoné. Nelle altre partite, l’Anversa batte 1-0 a sorpresa il Tottenham, il Villarreal rischia ma supera 3-1 il Qarabag. Bene il Leicester (2-1 sull’Aek), crollo Feyenoord (1-4 dal Wolfsberger). Falcinelli in rete nella goleada della Stella Rossa.

GRUPPO H
Finisce 2-2 l’altra sfida del girone del Milan, quella fra Lille e Celtic. Gli scozzesi, reduci dalla sconfitta in casa contro i rossoneri, trovano in Elyounoussi il protagonista principale del primo tempo: è sua la doppietta che, al 28’ e al 33’, sembra lanciare verso la vittoria gli ospiti. Gli uomini di Christophe Galtier hanno una prima occasione al 41’ per accorciare le distanze, ma Jonathan David si fa respingere un calcio di rigore da Bain. Nella ripresa i transalpini entrano con grande determinazione in campo e, dopo aver letteralmente schiacciato gli ospiti nella propria area, prima accorciano con un colpo di testa di Zeki Celic e poi pareggiano con Ikoné (complice la deviazione di Duffy). In classifica il Lille è a 4 punti, -2 rispetto al Milan, prossimo avversario nel calendario europeo.

GRUPPO G
Basta un primo tempo ad alta intensità al Leicester per avere la meglio sull’Aek di Massimo Carrera. Al 18’ Vardy trasforma un rigore da lui stesso guadagnato per fallo subito dal portiere Tsintotas, al 39’ Choudhury approfitta di una dormita difensiva per raddoppiare. Tankovic accorcia le distanze al 49’, ma nonostante gli sforzi gli inglesi resistono e si confermano al primo posto. A punteggio pieno c’è anche lo Sporting Braga, che batte lo Zorya per 2-1 in trasferta: Paulinho al 4’ e Gaitan all’11’ (gran botta al volo di sinistro) indirizzano i tre punti verso il Portogallo, serve solo per la gloria la rete a tempo abbondantemente scaduto di Ivanisenia. Gli ucraini, così come i greci, restano a quota zero punti dopo due giornate della fase a gironi.

GRUPPO I
Sospiro di sollievo per il Villarreal, che sul neutro di Istanbul contro il Qarabag sembra essere vittima di un sortilegio. La squadra di Unai Emery domina sin dal primo minuto ma al 78’ passa incredibilmente in svantaggio al primo vero affondo degli azeri, concretizzato da Owusu. Lo spavento dura però pochi minuti: all’80’ Yeremi pareggia con una conclusione precisa dall’interno dell’area, quattro minuti dopo Paco Alcacer completa la rimonta sfruttando la giocata in area di Chukwueze. Al 96’ è ancora l’ex Borussia Dortmund a firmare il 3-1, trasformando un clacio di rigore. In testa al girone, a punteggio pieno come gli spagnoli, anche il Maccabi Tel Aviv: gli israeliani passano in svantaggio contro il Sivasspor, in rete con Kayode al 55’, ma rimontano a cavallo della mezz’ora della ripresa con un rigore di Biton (espulso Camara nell’occasione) e approfittano della superiorità numerica per fulminare Samassa con la rete del 2-1 di Dor Peretz.

GRUPPO J
È la squadra meno attesa a guidare questo girone dopo due partite: si tratta dell’Anversa, che compie l’impresa di giornata battendo il Tottenham per 1-0. La rete decisiva arriva al 29’, quando Mbokani ruba palla a Ben Davies sulla tre quarti e lancia la ripartenza due contro uno, che Refaelov concretizza segnando il gol del vantaggio. I belgi dimostrano di meritare i tre punti spaventando altre volte Lloris, costretto spesso ad intervenire per evitare un punteggio ancora peggiore. Gli uomini di Mourinho restano così a 3 punti e si fanno raggiungere dal Lask Linz, vincitore per 4-3 di un match pirotecnico contro il Ludogorets. Austriaci avanti di due gol già dopo 12 minuti grazie a Balic e Gruber, Manu accorcia le distanze al 15’ ma i padroni di casa sembrano dilagare con Raguz al 35’ e ancora Balic al 56’. I blugari, però, non si arrendono: Manu accorcia al 67’ su rigore (espulso Grgic per il secondo giallo dovuto al fallo di mano), e cinque minuti dopo è ancora l’olandese a rimettere i suoi in partita. L'assalto finale non basta, i bulgari restano a zero.

GRUPPO K
È un vero e proprio tracollo quello del Feyenoord, che perde 4-1 in casa contro il Wolfsberger: due calci di rigore al 4’ e al 13’, entrambi guadagnati da Wernitznig e segnati dal capitano Liendl, portano avanti gli ospiti di due reti, nella ripresa Berghuis accorcia al 54’ ma sei minuti dopo è ancora Liendl a firmare, stavolta su azione, la rete del 3-1. Al 66’ c’è un terzo rigore assegnato agli austriaci: Liendl sacrifica un possibile poker consentendo a Joveljic di firmare il primo gol della sua stagione europea. Con i tre punti, il Wolfsberger sale a quota 4 ed è solo in testa al girone, approfittando dello 0-0 nell’atteso match fra Cska Mosca e Dinamo Zagabria. Una sfida dominata dai russi (25 tiri totali contro i 6 avversari), che però trovano nel portiere Livakovic un ostacolo insormontabile. Entrambe le squadre sono appaiate al secondo posto, con due punti a testa.

GRUPPO L
Sembra iniziare male la trasferta dell’Hoffenheim a Gent, soprattutto quando, al 14’, i belgi hanno a disposizione un calcio di rigore: Yaremchuk però lo sbaglia e la partita si fa improvvisamente in discesa. I tedeschi, dopo aver fallito un paio di occasioni importanti, trovano il vantaggio al 36’ su rigore trasformato dall’ex Inter, Parma e Bologna Belfodil, poi dilagano nella ripresa con il diagonale vincente di Grillitsch al 52’ e la rete di Gacinovic al 73’. Nel recupero c’è spazio per un’altra rete a testa: il Gent va a segno con Kleindienst al 93’, un minuto dopo Dabbur firma il 4-1 finale. Vittoria dal punteggio abbondante anche per la Stella Rossa: contro lo Slovan Liberec apre le marcature una doppietta di Ben Nabouhane al 7’ e al 22’, Mautosek accorcia al 41’ ma nella ripresa i serbi dilagano con Gajic al 50’, Katai al 67’ e con l’italiano Falcinelli che al 70’ fa 5-1. In classifica, Hoffenheim a punteggio pieno, la Stella Rossa aggancia lo Slovan a 3, resta a secco il Gent.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments