CHAMPIONS LEAGUE

Calzona: "Col Barça gara dell'anno. Loro favoriti, ma nessuna paura"

"Solo se giocheremo da squadra vera la partita sarà aperta. Ai blaugrana manca qualche giocatore, ma hanno una rosa ampia"

  • A
  • A
  • A

Dopo l'1-1 dell'andata al Maradona, in casa Napoli è tutto pronto per il secondo round degli ottavi di Champions League contro il Barcellona. Per passare il turno e continuare a inseguire anche la qualificazione al Mondiale per club 2025 gli azzurri sono chiamati all'impresa al Montjuïc, ma Francesco Calzona è fiducioso. "Il Barcellona non è in crisi. A febbraio non ha mai perso. Gli manca qualche giocatore, ma ha una rosa ampia - ha spiegato il tecnico azzurro  -. Sarà la gara dell'anno per noi. Li danno per favoriti, ma questo non mi spaventa. Non avremo paura perché credo fermamente alla mia squadra". "Li abbiamo studiati, speriamo di contenerli e di diventare più squadra noi, visto che non lo siamo - ha aggiunto -. Solo se lo faremo, la partita sarà aperta".

Vedi anche Barcellona, Xavi verso il Napoli: "È la partita più importante della stagione" Champions League Barcellona, Xavi verso il Napoli: "È la partita più importante della stagione"

Prima della conferenza, Calzona ha rilasciato alcune dichiarazioni. "Siamo pronti, abbiamo rimesso a posto un po' le idee - ha spiegato -. Non abbiamo lavorato molto sul campo, ma i ragazzi vogliono far bene". "La fase difensiva non si può fare di fantasia come quella offensiva. Stiamo prendendo gol, è vero. Ma sono fiducioso, abbiamo limitato le occasioni per gli avversari ed è un passo avanti", ha continuato il tecnico azzurro. "Il percorso è lungo, ma sono fiducioso. I ragazzi sanno dove abbiamo sbagliato e vogliono migliorarsi. Speriamo di far bene domani", ha proseguito Calzona. "Abbiamo fato un passo in avanti, ma abbiamo ancora molto da lavorare. Abbiamo margini di miglioramento importanti - ha aggiunto -. Col Barça è una partita fondamentale perché la Champions resta uno dei nostri obiettivi principali e dobbiamo trovare entusiasmo e certezze per far bene anche in campionato". "Loro hanno un'identità chiara - ha continuato -. Xavi ha detto che faranno quello che sanno fare e loro hanno tante soluzioni sia negli uomini, sia a livello tattico". 

In seguito si è presentato ai microfoni anche Matteo Politano. "La squadra sta bene - ha spiegato l'esterno azzurro -. E' stato un anno difficile a livello mentale e abbiamo attraversato periodi di bassi e alti". "Ora stiamo facendo bene e dobbiamo dare continuità - ha aggiunto -. Domani sarà una gara fondamentale perché passare un turno di Champions è sempre prestigioso per i giocatori, il club e i tifosi. Dovremo dare tutti il 100%". 


LA CONFERENZA DI CALZONA

Insidia Yamal
"A me piacciono tanto i giocatori del Barcellona, ma sono contento di allenare i miei. Yamal? Ha le qualità per diventare uno dei primi al mondo senza dubbi, è giovanissimo e sembra già un veterano. Se non si perde per strada ha le qualità per diventare un top-player"

Ostacolo Barcellona
"Col Barcellona la sfida è importantissima, è la gara dell'anno, passare il turno vorrebbe dire tanto a livello societario e di entusiasmo per la squadra"

Nessuna paura
"Se hai paura non ti devi nemmeno presentare in campo. Bisogna avere la sfrontatezza di affrontare un avversario forte e in salute ma sapendo che il Napoli può giocare alla pari con chiunque cercando di vincere le partite"

Il secondo round
"Sarà una partita che si carica da sé, non è da tutti giocarsi i quarti con un avversario di questo livello. Concedere determinate cose può essere fatale. Rispetto all'andata siamo cambiati tantissimo, ora siamo più compatti, concediamo meno, riusciamo a creare di più, stiamo segnando abbastanza, difendiamo in avanti. E il merito è dei ragazzi che in tre settimane hanno fatto passi in avanti da gigante. Ma il percorso non è finito, abbiamo ancora tanto da fare per diventare come io vorrei"

L'arma anti-Barça
"L'arma giusta è essere quadra per novanta o centoventi minuti. L'obiettivo dei singoli deve essere raggiunto tramite l'obiettivo comune. Mi aspetto che la squadra faccia un passo in avanti, deve essere un gruppo forte. I ragazzi hanno capito che sotto questo aspetto dobbiamo ancora lavorare, quello che abbiamo fatto non basta. Solo migliorando possiamo raggiungere i nostri obiettivi"

Lobotka e Barça senza De Jong
"Ho la fortuna di allenarlo anche nella Slovacchia. Ci lavoro da un anno e mezzo e con me ha avuto sempre un rendimento altissimo. Da quando sono arrivato a Napoli ha avuto un rendimento altissimo. Per me è una certezza. Assenza De Jong? Parliamo di un giocatore moderno, che ha tutto. Mancherà un titolare ma il Barcellona ha una rosa ampia per sostituirlo"

 

LA CONFERENZA DI POLITANO

Barcellona con tanti assenti
"Il Barcellona resta una squadra top, con giocatori fortissimi. L'abbiamo visto all'andata quando nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà. Sarà una partita difficilissima, se ci abbassiamo è un problema perché la loro forza è quella del palleggio"

Il Napoli di Calzona
"Nelle ultime partite siamo tornati a fare ciò che è la nostra forza, cioè il palleggio e chiudere l'avversario nell'area avversaria. Se aspettiamo l'avversario la situazione si fa difficile perché sappiamo giocare in avanti, e domani dovremo metterlo in campo perché sappiamo che il Barça soffre dietro. L'abbiamo studiato per due giorni e domani va messo in pratica con concentrazione"

Sull'eventuale "lotteria" dei rigori
"Ci siamo allenati, li abbiamo provati oggi a fine allenamento. Speriamo però di vincerla prima la partita"

La situazione dello spogliatoio
"Ci sono tanti giocatori d'esperienza oltre a me, tanti che giocano in nazionale. Partite del genere si preparano da sole. La voglia di far bene è tanta e l'obiettivo è quello di passare il turno. È importante per noi, per i nostri tifosi e per la società. Non c'è bisogno di motivare nessuno, sappiamo che dobbiamo dare il 110%"

Coraggio e assetto tattico
"Il Napoli dovrà giocare da Napoli, non difendere basso ma in avanti, cercare di tenere il baricentro alto perché hanno attaccanti forti. Dovremo sfruttare le occasioni con Osimhen"

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti