Rigore inesistente per il City, Sterling si scusa: "E' stato un mio errore"

L'attaccante inglese, nel mirino della critica in patria: "Mi scuso con l'arbitro e con lo Shakhtar Donetsk"

Dall'Etihad Stadium di Manchester, dove durante la sfida tra City e Shakhtar Donetsk i padroni di casa si clamorosamente sono visti assegnare un calcio di rigore del tutto inesistente, è arrivato il miglior sponsor possibile per l'introduzione della Var in Champions League. Al 24esimo del primo tempo, con gli inglesi in vantaggio per 1-0, l'arbitro ungherese Kassai ha infatti assegnato un penalty per un presunto contatto tra Sterling e un difensore ospite, che però come evidenziano le immagini non c'è mai stato.

Man City-Shakhtar Donetsk, rigore inventato per gli inglesi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Episodio davvero clamoroso, ai limiti dell'incredibile, all'Etihad Stadium di Manchester, dove al 24' del primo tempo della sfida contro lo Shakhtar l'arbitro ungherese Kassai ha concesso al City un rigore totalmente inventato. Raheem Sterling entra nell'area avversaria e cade a terra dopo essere visibilmente inciampato nel terreno, col marcatore a distanza di sicurezza, ma il direttore di gara concede comunque il penalty agli inglesi (poi segnato da Gabriel Jesus per il 2-0) tra l'incredulità del pubblico e soprattutto dei giocatori ospiti. Un episodio evidente, che sottolinea una volta quanto ci sia bisogno di adottare la Var anche nella massima competizione europea.

>

Una vera e propria svista, un errore che ha quasi dell'incredibile, che è costato moltissime critiche sia al direttore di gara, sia all'attaccante inglese, che non ha confessato subito a Kassai di non essere stato toccato da un avversario e per questo è stato accusato dai giornali britannici di aver assunto un atteggiamento altamente antisportivo.

Subito dopo il match lo stesso Sterling si è presentato davanti ai giornalisti per spiegare quanto è accaduto e per scusarsi pubblicamente: "Sono andato per calciare la palla e non so cosa sia successo dopo - ha detto - Non credo di aver sentito un contatto. E' stato un mio errore che ho calciato il terreno. Mi scuso con l'arbitro e anche con lo Shakhtar Donetsk".

Un errore cha ha inciso sul risultato finale, ma di certo non è stato decisivo per la sconfitta della squadra ucraina, che infatti dopo lo 0-6 subito in Inghilterra non ha voluto fare alcuna polemica: "Non ha senso dire nulla sul rigore dopo un risultato del genere - ha detto il tecnico Fonseca - Abbiamo perso perché il City è una squadra nettamente migliore di noi". Tutto vero, ma se ci fosse stato il Var tutto ciò non sarebbe mai successo. 

TAGS:
Champions league
Manchester city
Sterling
Rigore
Inesistente
Scuse
Var

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X