Napoli-Nizza 2-0, gli azzurri vedono la Champions

Con un gol per tempo la squadra di Sarri non dà scampo ai francesi: la fase a gironi è a un passo

di ANDREA GHISLANDI

Nell'andata dei preliminari di Champions League, il Napoli batte 2-0 il Nizza e ipoteca la qualificazione alla fase a gironi. Gli azzurri sbloccano la gara al 13' con Mertens, poi vanno più volte vicino al raddoppi. Nella ripresa Jallet stende Mertens fuori area, ma non per l'arbitro Marciniak che assegna il rigore: trasforma Jorginho (70'). Poi il Nizza rimane in 9 (doppia espulsione di Koziello e Pléa al 79'), ma il risultato non cambia.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Lapresse

Foto 2

Lapresse

Foto 3

Lapresse

Foto 4

Lapresse

Foto 5

Lapresse

Foto 6

Lapresse

Foto 7

Lapresse

Foto 8

Lapresse

Foto 9

Lapresse

Foto 10

Lapresse

Foto 11

Lapresse

Foto 12

Lapresse

Foto 13

Lapresse

Foto 14

Lapresse

Foto 15

Lapresse

Foto 16

Lapresse

Foto 17

Lapresse

Foto 18

Lapresse

Foto 19

Lapresse

Foto 20

Lapresse

Foto 21
Foto 22
Foto 23
Foto 24
Foto 25

LA PARTITA

Il Napoli non sbaglia davanti ai suoi tifosi e ipoteca la qualificazione alla fase a gironi vincendo con pieno merito contro un Nizza sceso in campo con troppe defezioni e un atteggiamento troppo rinunciatario. Come l'anno scorso l'uomo copertina è Dries Mertens, davvero incontenibile per una difesa lenta e impacciata come quella della squadra di Favre che crea qualche grattacapo in contropiede ma nulla più. Maurizio Sarri temeva la migliore condizione fisica degli avversari alla vigilia, ma la differenza tecnica tra le due squadre è stata a tratti imbarazzante. E' vero che l'arbitro Marciniak ha dato una bella mano agli azzurri (il fallo di Jallet su Mertens era fuori area e l'espulsione di Koziello è sembrata un po' troppo eccessiva), ma questo non deve togliere meriti al Napoli che ha creato una valanga di occasioni e Reina non è mai stato impegnato seriamente. Un tiratina d'orecchie al Napoli può essere fatta per la gestione degli ultimi 10' in doppia superiorità numerica: un poì più di cinismo e il terzo gol avrebbero reso una gita di piacere la trasferta in Costa Azzurra di settimana prossima.

Per sfatare il tabù preliminari di Champions League, Sarri si affida ai fedelissimi. Allan è preferito a Zielinski a centrocampo, in avanti il tridente delle meraviglie Callejon-Mertens-Insigne. Il collega Favre, che deve fare a meno della classe e della fantasia di Balotelli e Sneijder, sceglie un atteggiamento prudente, inserendo Jallet in difesa: 5-3-2 con Saint-Maximin chiamato a dare una mano a Pléa. Il canovaccio della partita è chiaro sin dalle prime battute, con i partenopei a imporre il gioco e i francesi che si affidano alle ripartenze. Sarri, che teme la forma fisica migliore degli avversari, chiede ai suoi di spingere subito sull'acceleratore. Il Napoli prova subito a verticalizzare per mettere in difficoltà i lenti Dante e Soquet: al 9' Hamsik vede l'inserimento di Callejon, colpo di testa alto di pochissimo. Sono le prove del gol. Questa volta è Insigne a vedere lo scatto di Mertens sul filo del fuorigioco: il belga scarta Cardinale e deposita in rete. Siamo al 13' e il match si mette subito sui binari giusti. I tagli degli attaccanti mettono in crisi i francesi e Cardinale si salva su Callejon, poi Mertens prova l'eurogol con una rovesciata che termina a lato di poco. Il funambolo belga (34 gol nella passata stagione) è scatenato e al 21' semina il panico nella retroguardia del Nizza: Cardinale si salva. Dopo 21' di dominio totale, i ragazzi di Sarri tirano un po' il fiato e nel finale della frazione corrono qualche rischio di troppo. Come al 35': splendido lancio di Lees-Melou per Jallet che vede l'inserimento di Koziello, diagonale a lato di un soffio-. Brividi al San Paolo. Cinque minuti dopo è Saint-Maximin, il migliore dei suoi, a sfiorare il pari: l'attaccante classe '97 avanza indisturbato fino al limite dell'area ma non inquadra la porta. Il primo tempo si chiude con il destro a giro di Insigne che esalta Cardinale.

Il Napoli parte forte anche nella ripresa ed è sempre Mertens a fare impazzire Dante e compagni
. Il belga impegna Cardinale che respinge in modo imperfetto, sulla palla si getta in scivolata Insigne (in leggero fuorigioco) che prende il palo esterno a porta vuota. Ancora il numero 14 sfiora il raddoppio (piatto sinistro a lato di pochissimo) dopo che Pléa aveva concluso malamente un'ottima percussione di Koziello. Il Nizza traballa ancora quando Souquet coglie una clamorosa auto-traversa e poi Cardinale salva su Insigne. Al minuto 69' Marciniak, fin lì perfetto, comincia a sbagliare in modo clamoroso: il fallo di Jallet su Mertens è netto, ma fuoriarea. Non per l'arbitro che indica il dischetto: Jorginho non sbaglia. Poi al 79' Koziello interviene in modo scomposto su Zielinski, entrato per un Hamsik non al massimo: giallo sacrosanto, ma il rosso è sembrato eccessivo. Pléa, già ammonito, protesta e si fa cacciare. Con il Nizza in 9 il Napoli ha il demerito di non trovare il gol della tranquillità per il ritorno. Anche per colpa di Milik che si divora un gol a porta vuota: il paragone con Mertens per il polacco è davvero impietoso. Tra sei giorni la gara di ritorno: a meno di cataclismi una semplice formalità per questo Napoli che avrà anche migliorato la condizione fisica.

LE PAGELLE

Mertens 8 - Sblocca il match, sfiora più volte il raddoppio e si procura il rigore del 2-0. Decisivo, come sempre.
Insigne 7 - Regala a Mertens l'assist del primo gol e sfiora più volte la gioia personale.
Milik 5 - Si divora il 3-0 a porta vuota: l'esplosione di Mertens pesa sempre più come un macigno. Giocatore da recuperare.

Pléa 4 - Non combina un granché in avanti e si fa anche espellere lasciando i suoi in 9.
Jallet 5 - Favre lo schiera a sorpresa e naufraga con il resto dei compagni di difesa.
Cardinale 6,5 - Se il passivo non è ben più pesante è soprattutto per merito suo.

IL TABELLINO

NAPOLI-NIZZA 2-0
Napoli (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6,5, Albiol 6,5, Koulibaly 7, Ghoulam 6; Allan 6,5 (40' st Rog sv), Jorginho 6,5, Hamsik 6 (14' st Zielinski 6); Callejon 6,5, Mertens 8 (30' st Milik 5), Insigne 7. A disp.: Sepe, Chiriches, Maggio, Diawara. All.: Sarri 7
Nizza (5-3-2): Cardinale 6,5; Jallet 5 (49' st Burner sv), Souquet 5,5, Dante 5, Le Marchand 5,5, Sarr 5 (15' st Boscagli 5,5); Koziello 6, Seri 5,5, Lees-Melou 6; Saint-Maximin 6,5 (37' st Walter sv), Pléa 4. A disp.: Benitez, Marcel, Makengo, Mahou. All.: Favre 5
Arbitro: Marciniak (Pol)
Marcatori: 13' Mertens (N), 25' st rig. Jorginho (N)
Ammoniti: Insigne (N), Pléa (N)
Espulsi: Al 34' st Koziello per gioco violento e Pléa per doppia ammonizione

TAGS:
Napoli
Nizza
Champions league
Playoff
Mertens

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X