Champions, Man. City-Feyenoord 1-0

Decide un gol di Sterling nel finale: la capolista della Premier a punteggio pieno dopo cinque giornate

  • A
  • A
  • A

Il Napoli può ancora sperare nel passaggio agli ottavi di Champions grazie anche all'altra gara del girone F: il Manchester City, infatti, ha conquistato la quinta vittoria su cinque partite superando il Feyenoord con un gol all'86' di Sterling. Per Guardiola arriva la certezza aritmetica del primo posto in classifica: dovesse vincere anche a Donetsk, il Napoli passerebbe con una vittoria contro il Feyenoord.

Il City vuole il primo posto con un turno di anticipo, il Feyenoord cerca i primi punti in Champions per non dire addio anche alle ultime possibilità di accedere in Europa League. Guardiola mischia le carte cercando la vittoria consecutiva numero diciassette tra tutte le competizioni: sono sette i cambi rispetto all'ultima vittoria in campionato con il Leicester. Contro il Feyenoord gioca il tridente composto da Bernardo Silva, Sterling e Aguero, in campo anche De Bruyne, sempre determinante nelle ultime sfide del City.

Gli olandesi, dopo il netto poker subito in casa all'andata, fanno un gioco più attendista provando a sfruttare i pochi break del possesso palla dei padroni di casa. Il primo tentativo arriva a sorpresa dal Feyenoord con Vilhena, che cerca la conclusione da fuori area trovando pronta la retroguardia dei Citizens. Danilo prova a rompere gli indugi con un tiro che termina di poco alla sinistra della porta difesa da Jones, poi sono ancora gli olandesi con Berghuis a cercare il gol con poca fortuna. Dopo è solo City: Aguero conclude centrale, Gundogan largamente fuori misura, ancora l'argentino con un colpo di testa di poco alto e poi Sterling per il brivido maggiore del primo tempo con Jones costretto ad allungarsi sotto la traversa. Prima della fine del primo tempo c'è tempo ancora per un tentativo di Bernardo Silva, servito da Sterling, che esalta nuovamente il portiere ospite. La partita del Feyenoord è tutta nella conclusione centrale di Vilhena che non impegna Ederson.

Nella ripresa non cambia il copione con il City che prosegue con un incessante possesso palla. La squadra di Guardiola però non riesce a sfondare: De Bruyne cerca una conclusione complicata che termina abbondantemente a lato, subito dopo Aguero spara alto da fuori area. Al quarto d'ora del secondo tempo Larsson ha una buona occasione su calcio piazzato dal limite per cambiare la storia della partita, il tiro però è sbilenco e il City può ricominciare a macinare gioco. Guardiola prova a cambiare inserendo Gabriel Jesus per De Bruyne, il belga esce dopo un tiro strozzato dal limite dell'area finito di poco alla destra del palo.

L'assedio del City non si ferma e Yaya Toure non trova lo specchio della porta con una conclusione bassa su calcio di punizione. Il Feyenoord però è vivo e prova a rispondere con Berghuis, servito da un lob di Larsson a scavalcare la difesa, che chiama in causa Ederson pronto nel sollevare il pallone sopra la traversa. Alla mezz'ora Aguero si divora il possibile gol del vantaggio per i Citizens: Bernardo Silva taglia fuori la difesa degli olandesi trovando il "Kun" libero di concludere dall'area piccola, la conclusione però è clamorosamente fuori misura. Il gol partita arriva solo nel finale grazie ancora a Sterling, arrivato alla quarta partita consecutivamente a segno in Champions, che raccoglie un filtrante di Gundogan concludendo di potenza sotto la traversa. Il City può festeggiare il primo posto.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments