PSG-BARCELLONA 1-1

Champions League, Psg-Barcellona 1-1: niente impresa blaugrana, parigini ai quarti

Messi risponde al rigore di Mbappé con un gol capolavoro, poi si fa parare da Navas il rigore che poteva ribaltare il match: catalani fuori agli ottavi dopo 14 anni

di
  • A
  • A
  • A

Il Paris Saint Germain elimina il Barcellona e vola ai quarti di finale di Champions League. Dopo l'1-4 dell'andata ai parigini basta un 1-1 casalingo per passare il turno: sblocca il match Mbappé su rigore (31'), prima del gioiello di Messi (37') che riporta il match in parità. L'argentino ha la grande chance di ribaltarla allo scadere del primo tempo, ma si fa parare il rigore da Navas. Il Barça domina fino al 90', ma non riesce più a scardinare la difesa francese e saluta la competizione.

LA PARTITA

Serviva un miracolo, che questa volta non è arrivato. A quattro anni esatti da quel 6-1 contro i parigini che li qualificò ai quarti all'ultimo respiro, Messi e compagni non riescono a ripetere l'impresa e salutano la Champions League agli ottavi di finale, come non accadeva da ben 14 anni (ultima volta nel 2007, contro il Liverpool). La squadra di Koeman domina in lungo e in largo, tirando fuori un orgoglio ammirevole anche dopo essere andata sotto di un gol. Messi illumina la serata con una perla delle sue, poi però tradisce dal dischetto, quando aveva la chance di rilanciare le ambizioni dei suoi. Per la prima volta dal 2005, sia lui sia CR7 dovranno assistere dal divano di casa alle rimanenti sfide europee. Un Psg un po' incerottato e non certo brillante regge l'impatto del cuore catalano, grazie soprattutto a un Keylor Navas in serata di grazia, regalandosi il passaggio del turno nell'attesa di poter recuperare qualche pedina importante.

Koeman prova a sorprendere con un 3-4-3 in cui De Jong funge da regista basso, mentre Pochettino, orfano di Neymar e Kean, punta su Icardi come riferimento offensivo. Il Barça parte col piede giusto, provando a fare la partita fin dalle primissime battute, mentre il Psg affronta l'avvio di gara con un atteggiamento più prudente, forte dell'ampio vantaggio, e si affida soprattutto alle folate improvvise di Mbappé. La prima grande chance è dei blaugrana, quando Messi innesca in verticale Dembélé, ma Navas è attentissimo sul sinistro rasoterra del francese. Col passare dei minuti la pressione dei catalani si trasforma in un vero e proprio assedio e al 23' sul siluro di Dest tremano prima i guantoni del costaricano, poi la traversa. Dopo quasi mezzora di dominio, il Barcellona capitola nel modo più sfortunato: dopo un pestone involontario di Langlet su Icardi l'arbitro Taylor viene richiamato al monitor e non può che assegnare il rigore per i parigini, trasformato, puntualmente, con freddezza glaciale da Mbappé. Il gol incassato non abbatte il Barça, che dopo essersi divorato una chance clamorosa con Dembélé pesca l'1-1 grazie a una perla di Messi, che infila nel sette dai 25 metri. La furia blaugrana non si placa e l'insistenza viene premiata a pochi minuti dall'intervallo, quando Taylor indica nuovamente il dischetto per un fallo di Kurzawa (graziato, era già ammonito) su Griezmann. Messi ha la chance di regalare ai suoi una ripresa diversa, ma si fa ipnotizzare da Navas, che col ginocchio devia sulla traversa il penalty dell'argentino.

Il secondo tempo inizia con un Psg un po' più arrembante, che sembra voler evitare altri 45' di apnea, ma non passa molto prima che il Barcellona ricominci con il suo palleggio stordente sulla trequarti. La grandissima chance per l'1-2 capita ancora sui piedi di Messi, ma la Pulce perde un attimo di troppo nel girarsi e viene murato da pochi massi da Marquinhos. Al 25' è di nuovo Navas a superarsi su un colpo di testa da corner di Busquets, ma è l'ultimo vero sussulto, prima che gli spagnoli comincino progressivamente a tirare i remi in barca e il match vada spegnendosi fino al triplice fischio.

LE PAGELLE

Mbappé 6,5 - Non certo una serata da protagonista come quella dell'andata, ma le sue accelerazioni restano comunque l'arma più pericolosa di un Psg decisamente spuntato. Trasforma con precisione il rigore della tranquillità.
Icardi 5,5 - Si procura il rigore del vantaggio più per caso che per merito, poi è costretto a una partita di attesa e sacrificio, in cui comunque non si mette mai in evidenza.
Navas 7,5 - Il passaggio del turno era già stato di fatto conquistato all'andata, ma lui spegne qualsiasi velleità di rimonta del Barcellona prima con un paio di interventi su Dembélé, poi col rigore parato a Messi, infine con un altro paio di miracoli nella ripresa.

Messi 6 - Il gol capolavoro va a far media con un penalty fallito, che avrebbe potuto riaccendere le speranze dei suoi a fine primo tempo. È lui, insieme a Busquets e Dest, a guidare l'arrembaggio del Barça, ma il tempo dei miracoli sembra ormai finito.
Dembélé 5 - Si divora almeno tre occasioni nel primo tempo, vanificando gli sforzi del Barça alla disperata ricerca dei gol qualificazione.
Dest 6,5 - Probabilmente il migliore in campo dei suoi. Fa girare la testa a Kurzawa per tutto il primo tempo, affondando sulla destra con una continuità impressionante. Sfiora anche lo 0-1 facendo tremare la traversa del Parco dei Principi, esce stremato a metà ripresa.

IL TABELLINO

Psg-Barcellona 1-1
Psg (4-3-3): Navas 7,5; Florenzi 6 (31' st Dagba 6), Marquinhos 6,5, Kimpembe 6,5, Kurzawa 4,5 (1' st Diallo 6); Gueye 6 (14' st Danilo 6), Verratti 6 (39' st Rafinha sv), Paredes 6; Draxler 5 (14' st Di Maria 6), Icardi 5,5, Mbappé 6,5.
Allenatore: Pochettino 6
Barcellona (3-4-3): Ter Stegen 6; Mingueza 6 (35' Junior Firpo 6), De Jong 6, Lenglet 6; Dest 6,5 (21' st Trincao 6,5), Busquets 6,5 (34' st Pjanic 5,5), Pedri 6 (34' st Moriba 6), Alba 6,5; Messi 6, Griezmann 5,5, Dembélé 5 (34' st Braithwaite 6).
Allenatore: Koeman 6
Arbitro: Taylor
Marcatori: 31' rig. Mbappé (P), 37' Messi (B)
Ammoniti: Kurzawa (P), Mingueza (B), Langlet (B), De Jong (B), Gueye (P), Paredes (P), Icardi (P)
Espulsi:

LE STATISTICHE

- Per la prima volta dal 2004/05 sia Cristiano Ronaldo che Lionel Messi non si sono qualificati per i quarti di finale di Champions League.
- Kylian Mbappé è il primo giocatore nella storia della Champions League ad aver segnato almeno quattro reti contro il Barcellona in una singola stagione.
- Mbappé ha tagliato il traguardo dei 25 gol in Champions League all’età di 22 anni e 80 giorni, diventando il più giovane a raggiungere questo traguardo (superando il record precedente di Lionel Messi, 22 anni e 286 giorni).
- Lionel Messi ha preso parte a 21 gol nel 2021 (15 reti e sei assist), più di qualsiasi giocatore nel periodo in tutte le competizioni tra i giocatori dei top-5 campionati europei.
- Dalla stagione del suo esordio in Champions League (2004/05), Messi ha segnato 19 reti da fuori area, meno solo di Cristiano Ronaldo nel periodo (20).
- Da quando Opta raccoglie questo tipo di dato (2003/04), nessun giocatore ha sbagliato più rigori di Messi in Champions League (quattro al pari di Aguero).
- Messi ha disputato la sua gara numero 766 in tutte le competizioni con il Barcellona ed è adesso a solo una partita dall’eguagliare Xavi Hernández al primo posto per presenze con la maglia blaugrana.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments