LIPSIA-TOTTENHAM 3-0

Champions League, Lipsia-Tottenham 3-0: Mourinho eliminato

Storica qualificazione ai quarti per i tedeschi, lanciati da una doppietta di Sabitzer e da un gol di Forsberg

  • A
  • A
  • A

l Lipsia batte il Tottenham per 3-0 nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League alla Red Bull Arena. I biancorossi, che partivano già da una condizione di vantaggio dopo l'1-0 di Londra, conquistano così una storica qualificazione ai quarti di Champions ai danni degli uomini di Josè Mourinho. A decidere il match una doppietta di Marcel Sabitzer nel primo tempo e il gol di Emil Forsberg a tre minuti dal termine.

Al Lipsia, dominante sin dall'inizio, bastano 10 minuti per trovare l'1-0: rapida azione in ripartenza dei padroni di casa, tiro di Werner respinto e palla che arriva tra i piedi di Sabitzer, che segna da fuori area approfittando anche di un intervento tutt'altro che efficace di Lloris. Il gol esalta la squadra allenata da Nagelsmann e al 19' è Werner a superare il portiere francese: la rete però è annullata per una netta posizione irregolare dell'attaccante tedesco. L'1-0, però, dura solo altri due minuti: errore difensivo di Aurier che regala un pallone ad Angelino, lo spagnolo crossa perfettamente e trova il preciso colpo di testa di Sabitzer, che batte il portiere dei londinesi e manda in estasi i tifosi tedeschi. Dopo il gol il Lipsia allenta leggermente la pressione, ma fino all'intervallo il Tottenham si avvicina una sola volta alla porta avversaria, con un tiro di Lo Celso respinto da Gulacsi.

Nella seconda frazione il ritmo si abbassa decisamente: il Tottenham prova a impostare, il Lipsia tenta qualche sporadica ripartenza. Una buona occasione per gli inglesi arriva al 73', con un tiro ravvicinato di Dele Alli, ma è troppo poco per impensierire i tedeschi, che segnano addirittura il 3-0 a tre minuti dal 90': ennesimo cross al centro di Angelino, batti e ribatti in area di rigore e zampata vincente di Forsberg, entrato pochi secondi prima al posto di Sabitzer. Fino al triplice fischio, dopo ben sei minuti di recupero, non succede più nulla e il Lipsia può così eguagliare il suo miglior risultato in una competizione Uefa (raggiunse i quarti nell'Europa League 2017/18). Per il Tottenham, che continua a soffrire le assenze di uomini chiave come Kane e Son, si chiude invece mestamente un torneo iniziato con ben altre ambizioni, dopo la finale raggiunta lo scorso anno e persa contro il Liverpool.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments