Turchia, Arda Turan rinviato a giudizio per molestie e aggressione: rischia 12 anni di carcere

L'ex centrocampista di Atletico Madrid e Barcellona protagonista di una rissa in un locale in cui ha rotto il naso a un noto cantante

  • A
  • A
  • A

Grosso guaio per Arda Turan, centrocampista turco in prestito dal Barcellona al Basaksehir, con cui non ha ancora esordito nella stagione in corso a causa della maxi squalifica di 16 giornate, poi ridotta a 10, rimediata nella passata annata per aver spinto un guardalinee. L'ex Atletico Madrid è stato incriminato per aggressione e rischia fino a 12 anni di carcere a causa di una rissa in un locale di Istanbul di cui è stato protagonista e nel corso della quale ha otto il naso ad un noto cantante, Berkay, che avrebbe poi addirittura anche minacciato con una pistola.

La lite sarebbe scoppiata a causa di alcune avances da parte del giocatore nei confronti della moglie di Berkay, motivo per cui il calciatore è stato rinviato a giudizio dalle autorità turche con le accuse di lesioni personali dolose, possesso illegale di armi e molestie sessuali, tutti capi di imputazione gravi che, sommati, portano il turco a rischiare fino a dodici anni e mezzo di carcere.

Turan, la cui carriera ora potrebbe essere a forte rischio, aveva parzialmente ammesso la ricostruzione della vicenda con un lungo post su Instagram: "C'è stata una lite nella mia sera libera, nel posto in cui sono andato con i miei amici, ma non si è trattato né di questioni di onore né di purezza".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments