INGHILTERRA

Premier League: l'Arsenal vince ancora, sorride anche il Chelsea. Salah punisce il City

I Gunners battono 1-0 il Leeds, i Blues vincono 2-0 in casa dell'Aston Villa. United fermato sullo 0-0 dal Newcastle. Tra Klopp e Guardiola finisce 1-0

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Nell'undicesima giornata di Premier League, l'Arsenal vince 1-0 in casa del Leeds grazie a Saka (35') e allunga in classifica. Il Liverpool si risolleva: 1-0 al Manchester City. Decisiva la rete di Salah al 76’. La doppietta di Mount (6' e 65') regala al Chelsea il 2-0 in casa dell'Aston Villa, mentre lo United si fa fermare sullo 0-0 all'Old Trafford dal Newcastle: un gol annullato a Cristiano Ronaldo. Finisce 1-1 tra Southampton e West Ham.

LIVERPOOL - MANCHESTER CITY 1-0
Spettacolo ed equilibrio nella grande sfida della Premier League: tra Liverpool e City finisce 1-0, con la formazione di Klopp che torna a sorridere. Inizio a ritmi elevati ad Anfield, con i Reds più pericolosi nei primi dieci minuti. La squadra di Pep Guardiola si avvicina al vantaggio con Gundogan al 15’ ma Alisson si fa trovare pronto e para il tiro. Al 24’ Robertson spreca da distanza ravvicinata: il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Alla mezz’ora il City inizia a guadagnare sempre più campo e Halaand prova a impensierire il numero uno reds in due circostanze. Si va al riposo sullo 0-0.
Nella ripresa al 50’ Salah a tu per tu con Ederson calcia, ma è decisivo il portiere dei citizen che sfiora quanto basta il pallone. Si ribalta immediatamente il fronte e la squadra di Guardiola passa in vantaggio. De Bruyne per Haaland, Alisson si allunga e la palla finisce sui piedi di Foden che a porta vuota mette in rete la palla. L'arbitro, però, viene richiamato al VAR: il gol viene annullato per un fallo di Haaland commesso a inizio azione ai danni di Fabinho. Pochi minuti dopo è ancora l’attaccante norvegese che impegna il portiere del Liverpool: Alisson vede partire il pallone all'ultimo ma riesce ad evitare che si infili in rete. Si alza ancora il ritmo della gara. Al 70’ Firmino allarga per Salah, che si accentra: pallone che finisce fuori di poco. Gara che cambia al 76’. L’azione parte da Alisson con un lancio lungo, Salah aggira Cancelo e batte Ederson. Vantaggio Liverpool. Il finale è intenso: Van Dijk salva su Haaland con un super intervento, all’86’ Jurgen Klopp viene espulso per proteste. Nei minuti finali Reds che si avvicinano al raddoppio con Alexander-Arnold. Al triplice fischio Anfield può festeggiare, vince il Liverpool 1-0.  

LEEDS-ARSENAL 0-1
Minimo risultato, massimo sforzo: così l'Arsenal vince la sua quarta partita di fila in Premier battendo 1-0 il Leeds in trasferta. A decidere il match è Saka al 35', ma ad Elland Road succede di tutto. Il gioiellino dei Gunners segna con un potente conclusione di destro grazie all'assist in verticale di Odegaard. Nel secondo tempo, entra Bamford, che al primo minuto segna, ma dopo aver spinto Gabriel in elevazione prima di concludere, poi impegna severamente Ramsdale. Al 64', l'episodio che può cambiare il match: nonostante il fuorigioco ad inizio azione di Kristensen, Saliba tocca il pallone con il braccio in area e causa il rigore, ma dal dischetto Bamford incredibilmente non inquadra lo specchio della porta. Nel finale, Summerville, appena entrato, calcia alto da ottima posizione. Al 92', succede l'incredibile: Bamford e Gabriel entrano a contatto, con il difensore dei Gunners che colpisce a gioco in corso l'attaccante dei padroni di casa. L'arbitro inizialmente, su segnalazione dell'assistente, dà rosso e rigore, ma l'on-field review mostra chiaramente la spinta iniziale di Bamford: nessun intervento e 0-1 per l'Arsenal. Gunners sempre primi a 27 punti, con il Leeds a quota 9 insieme ad Aston Villa e Wolverhampton, ma con una partita in meno.

ASTON VILLA-CHELSEA 0-2
Dopo il Milan in Champions, il Chelsea batte anche l'Aston Villa in Premier e consolida il quarto posto in classifica. La sfida si decide grazie ad uno dei protagonisti di San Siro: Mason Mount, che al 6' è attento e letale nello sfruttare l'errore di testa di Mings con un destro al volo che non lascia scampo a Emiliano Martinez. Il gioiellino dei blues raddoppia a metà ripresa, con Potter che ad secondo tempo inserisce Koulibaly e Azpilicueta per Havertz e Cucurella. Lo 0-2 è una meraviglia su calcio di punizione di Mount, che con il destro dalla lunga distanza mette il pallone sotto la traversa, chiudendo di fatto i giochi. Con questo successo, il quarto consecutivo, i Blues salgono a 19 punti, allungando sul Manchester United ora a -3. L'Aston Villa, invece, resta a quota 9, interrompendo a quattro la striscia di risultati positivi e incassando un ko dopo una vittoria e tre pareggi.

MANCHESTER UNITED-NEWCASTLE 0-0
Primo pareggio in campionato per il Manchester United, che si fa fermare sullo 0-0 dal Newcastle all'Old Trafford. Ten Hag rispolvera Ronaldo dal primo minuto, ma la prima occasione è per Sancho, che conclude dal limite concludendo però di poco alto. Dall'altra parte, i Magpies si fanno notare con la più grande occasione della partita: il doppio legno colpito da Joelinton, che sugli sviluppi di calcio da fermo prima colpisce la traversa, poi il palo su assist di Trippier. Ad inizio ripresa, Ronaldo si vede annullare il gol per fuorigioco, poi rimedia il cartellino giallo e al 72' il tecnico dei Red Devils toglie il portoghese inserendo Rashford, che invece nel finale regala a Fred un gran pallone che il brasiliano, a porta vuota, riesce incredibilmente a mandare fuori. Lo 0-0 regge dunque fino al fischio finale: United a 16 punti, a +1 proprio sul Newcastle.

SOUTHAMPTON-WEST HAM 1-1
Finisce 1-1 tra Southampton e West Ham: un punto che accontenta sicuramente più gli ospiti, che restano lontani dalle zone basse della classifica, a 11 punti con i Saints a 8. Sono proprio i padroni di casa a passare in vantaggio al 20' grazie a Perraud, poi prima dell'intervallo Hasenhüttl perde Caleta-Car, sostituito da Bella-Kotchap, poco dopo un palo colpito da Paquetá. A metà ripresa, invece, ecco l'1-1 degli Hammers grazie a Rice, che sfrutta l'assist del neoentrato Benrahma. Scamacca, in campo dal primo minuto e per quasi tutta la partita, non incide e così finisce 1-1: secondo pareggio sia per il West Ham che per il Southampton.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti