INGHILTERRA

Premier League: Pogba tradisce lo United, il Wolverhampton strappa il pari

Il francese fallisce un rigore e i Red Devils fanno 1-1 contro i Wolves, prossimi avversari del Torino in Europa League

  • A
  • A
  • A

Nel secondo turno di Premier League, il Manchester United pareggia 1-1 a Wolverhampton. Senza Sanchez (vicino all'Inter), Solskjaer si affida per 10/11 alla squadra che ha battuto il Chelsea. Martial porta in vantaggio i Red Devils al 27', i Wolves (avversari del Torino in Europa League) pareggiano al 58' con Ruben Neves. Pogba ha l'occasione del 2-1 ma sbaglia un rigore al 68'. Cutrone gioca solo tre minuti.

Nel bene e nel male, il Manchester United ha lo stesso battito cardiaco dei suoi francesi. Ad esempio tutte le occasioni del primo tempo capitano sui piedi di Anthony Martial, che viaggia a corrente alternata sotto rete. Nei 45' iniziali il match offre poco oltre al gol che apre le marcature. Si inizia a ritmi bassi, agostani, non da Premier League, e le uniche emozioni arrivano da due azioni personali di Raul Jimenez e Marcus Rashford. Difensori messi a sedere (tra cui il più pagato della storia, Harry Maguire, autore di qualche sbavatura di troppo), ma nessun tiro in porta. Il numero 10 dello United troverebbe anche Martial, ma quest'ultimo cicca clamorosamente sotto porta. Va meglio al 27': Rashford premia il taglio dell'ex Monaco, che infila Rui Patricio con un potente sinistro. Per Martial è il gol numero 50 con la maglia del Manchester United. Potrebbero essere 51, se non litigasse con la palla dopo un'incredibile indecisione della difesa dei Wolves, che lo aveva mandato in porta.

Nell'intervallo, Nuno Espirito Santo cambia qualcosa nel suo 3-5-2. Fuori Doherty (un terzino), dentro Adama Traoré. È proprio l'attaccante a guadagnarsi la punizione che genera il primo pericolo per De Gea: Moutinho pennella per Jimenez, palo pieno. Un minuto più tardi, al 55', il Wolverhampton pareggia grazie a un destro a giro da fuori area di Ruben Neves. Sessanta secondi di emozioni in un match che ha alternato lunghi periodi senza tiri in porta a qualche frangente frizzante. Ci vuole un episodio per ravvivare la contesa: Pogba è l'uomo giusto per vincere la noia. Il campione del mondo penetra in area e si guadagna il rigore del potenziale 2-1, ma dal dischetto Rui Patricio indovina l'angolo giusto, per la gioia del Molineux Stadium. Si resta dunque fermi sul pari, risultato che accontenta Espirito Santo (il portoghese non fa cambi fino agli sgoccioli del match, quando inserisce i nuovi acquisti dalla Serie A, Neto e Patrick Cutrone), meno Solskjaer: il Manchester United fallisce l'aggancio ad Arsenal e Liverpool, le uniche due squadre a punteggio pieno.

Vedi anche Premier League: il Chelsea non guarisce e pareggia in casa con il Leicester Calcio estero Premier League: il Chelsea non guarisce e pareggia in casa con il Leicester

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments