Premier League: il Tottenham batte 4-0 l'Huddersfield, 2-1 dello United sul West Ham

Tripletta di Lucas Moura e Spurs terzi, Solskjaer ringrazia Pogba e resta in corsa per la Champions

  • A
  • A
  • A

Il Tottenham batte 4-0 l'Huddersfield e si porta momentaneamente al terzo posto in classifica. I primi due gol arrivano in tre minuti (al 24' Victor Wanyama, al 27' Lucas Moura), lo stesso brasiliano chiude i conti all'87' e al 93'. Il Manchester United batte a fatica 2-1 il West Ham e tiene il passo per il quarto posto. Doppietta di Pogba con due rigori al 19' e all'80', in mezzo il pareggio di Felipe Anderson al 49'.

TOTTENHAM-HUDDERSFIELD 4-0
Al nuovissimo Tottenham Hotspur Stadium, Pochettino sceglie una formazione con tante novità: la Champions League è dietro l'angolo, e c'è anche da far fronte all'infortunio di Harry Kane. Dall'altra parte c'è però un Huddersfield che ha già matematicamente salutato la Premier League e ha poco da chiedere a questa sfida. Gli Spurs si concedono quindi un pomeriggio di scarsa fatica, un bagno di folla e una vittoria frutto di due gol in tre minuti e due squilli nel finale. Un successo rotondo, che vale il temporaneo terzo posto in classifica e il sorpasso sui cugini del Chelsea, impegnati domani nella complicatissima trasferta sul campo del Liverpool capolista.

Il Tottenham dunque approccia la partita con tutta la dovuta calma, non alzando subito i ritmi (dopo la punizione non sfruttata da Eriksen dopo appena 3 minuti) e iniziando a fare le prove generali del gol solo dopo il 10', quando sono Wanyama e Llorente a crearsi le prime vere occasioni del match, con mira però imprecisa. Quindi a metà tempo arriva la prima decisiva accelerazione, che regala ai londinesi due gol in tre minuti. Al 24' Llorente protegge il pallone e serve l'accorrente Wanyama, che salta prima Kongolo e poi il portiere Hamer depositando facilmente il pallone in rete. Al 27' è invece Sissoko a far ripartire l'azione in velocità dopo un disimpegno leggero degli ospiti, quindi l'apertura sulla destra per Lucas Moura che in diagonale raddoppia. L'Huddersfield si vede solo con una gran botta di Stankovic alla mezz'ora, per il resto rischia soprattutto di subire il tris (Llorente sbaglia mira di testa, poi scheggia la traversa a inizio secondo tempo dopo una rapida conclusione).

Anche la ripresa non cambia il senso della partita, con il Tottenham che senza fretta cerca il 3-0 e l'Huddersfield che non riesce mai a impensierire Lloris. Dopo l'ora di gioco è quindi Davies a creare il panico sulla sinistra, senza però trovare al centro chi possa rendere il risultato ancora più rotondo. Solo nell'ultimo quarto d'ora si accendono i Terriers, con Mounie che spreca due volte davanti a Lloris e il portiere francese che finalmente deve impegnarsi all'80', deviando contro la traversa una gran punizione di Bacuna. Sul rovesciamento di fronte è poi Eriksen a colpire il palo, grazie anche a una decisiva deviazione di Lowe. I Lilywhites però ne hanno ancora e lo dimostrano nel finale: all'87' Eriksen con un lancio dalla destra taglia l'intera retroguardia dell'Huddersfield e trova a centro area Lucas Moura, che stoppa di sinistro e poi conclude di destro in caduta bucando Hamer. E non è ancora finita, perché al 93' l'appena entrato Son trova in profondità ancora una volta Lucas Moura, che con un altro diagonale molto simile a quello del 2-0 completa la sua personale tripletta.

MANCHESTER UNITED WEST HAM 2-1
La partita fatica a prendere ritmo nel primo tempo, tanti errori tecnici soprattutto per lo United. La squadra di Solskjaer prima rischia di andare sotto, ma la rete di Felipe Anderson è annullata per un fuorigioco che non c'è, poi passa al 19' con il calcio di rigore realizzato da Pogba. West Ham che pareggia al 48' con Felipe Anderson che tutto solo sul secondo palo batte De Gea sul cross di Lanzini. La squadra di Solskjaer soffre anche nella ripresa. Antonio colpisce la traversa, poi all'80' Pogba fa doppietta ancora su calcio di rigore. Solskjaer soffre, ma vince, scavalca l'Arsenal al quinto posto ed è a due punti dal Chelsea quarto.

BRIGHTON-BOURNEMOUTH 0-5
Pesantissima sconfitta casalinga in chiave salvezza per il Brighton, il Bournemouth ne segna addirittura 5. Ospiti che passano al 33' con Gosling in mezzo alla difesa immobile dei padroni di casa che poi nella ripresa crollano. Al 55' raddoppia Fraser, Brighton che resta in 10 al 68' per il rosso a Knockaert e nel finale vede il risultato ampliarsi ulteriormente. Al 74' è Brooks a festeggiare, imitato all'82' Wilson e al 92' da Stanislas. Brighton che con questa sconfitta resta quartultimo senza allungare sul Cardiff.

BURNLEY-CARDIFF 2-0
Una doppietta di Chris Wood al 31' e al 92' permette al Burnley di trovare una vittoria importante contro il Cardiff che significa di fatto salvezza conquistata. I padroni di casa non sbagliano ancora una volta in uno scontro diretto, per gli ospiti invece lo stop è pesante, solo in parte attenuato dalla sconfitta del Brighton. Il Cardiff resta terzultimo a 5 punti di distanza dai Seagulls, ma con una partita in più già giocata.

SOUTHAMPTON-WOLVERHAMPTON 3-1
Vittoria casalinga per il Southampton che si allontana ancora di più da Brighton e Cardiff, approfittando degli altri risultati di giornata. Ora i punti di vantaggio sul terzultimo posto sono 8 per i Saints. Redmond fa doppietta al 2' e al 30', in mezzo il momentaneo pareggio di Boly al 28'. Il gol della tranquillità per il Southampton arriva grazie a Long al 71'.

FULHAM-EVERTON 2-0
Il Fulham, già retrocesso, batte in casa l'Everton, con Babel grande protagonista di giornata. L'olandese, ex Liverpool tra le altre, è protagonista prima per il vantaggio di Cairney al 46', poi al 69' quando trova il raddoppio che chiude la partita e permette al Fulham di tornare a sorridere dopo 9 sconfitte consecutive.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments