Premier League: all’Arsenal basta Aubameyang

Minimo sforzo, massimo risultato con un Watford in dieci per gran parte della gara. Gunners pronti per Napoli

Premier League: all’Arsenal basta Aubameyang

L’Arsenal riesce a piegare in trasferta, con qualche affanno di troppo, il Watford per 1-0. Decide un gol rocambolesco al 10’ di Aubameyang, che spinge quasi involontariamente in rete un tentativo goffo di rinvio da parte del portiere Ben Foster che, pressato, calcia addosso all’attaccante gabonese. I padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Deeney all’11’, ma sfiorano comunque più volte il pareggio. I Gunners agganciano il Chelsea al quarto posto.

La svolta della gara arriva dopo appena dieci minuti di gioco. L’Arsenal passa in vantaggio con Aubameyang che appoggia facilmente in rete dopo una papera clamorosa da parte di Ben Foster: retropassaggio di Janmaat verso il portiere del Watford che, incredibilmente, non si avvede dell’arrivo dell’attaccante gabonese, il quale pressa l’estremo difensore avversario e segna praticamente col tacco sinistro sul tentativo sgangherato di rinviare il pallone dall’area piccola. Rete assolutamente rocambolesca, degna dei migliori gollonzi della Gialappa’s. Tuttavia, la serataccia dei padroni di casa non termina qui, perché un minuto più tardi il capitano Troy Deeney viene espulso per una gomitata su Torreira, considerata dall’arbitro gioco violento. Cartellino rosso diretto per l’attaccante; Watford all’11’ sotto di un gol e di un uomo. Un uno-due che stenderebbe qualsiasi squadra, ma i Gunners hanno il demerito di non aumentare l’intensità dei ritmi di gioco, preferendo gestire il possesso palla. Così Cathcart e Capoue impegnano seriamente Leno, che si distende alla grande sulla punizione battuta dal secondo. L’Arsenal si rende pericoloso solo alla mezz’ora con un potente sinistro di Iwobi messo in angolo da Ben Foster, questa volta attento.

Nella ripresa l’Arsenal, privo di Cech, Sokratis e Lacazette (che riposano in vista del ritorno di Europa League contro il Napoli) continua l’andamento lento che ha caratterizzato il suo primo tempo. Al 56’ Iwobi (il migliore tra i suoi) ruba il tempo a Kabasele e si fa tutta la metà campo avversaria, prima di servire perfettamente Mkhitaryan che però spara addosso al portiere. Al 62’ Masina calcia di prima intenzione col sinistro e scheggia l’incrocio dei pali, con Leno che era stato ampiamente superato; Watford vicinissimo nuovamente al clamoroso pareggio. Molto male gli ospiti in fase di ripiegamento. L’ultima grande occasione per l’1-1 arriva all’80’: Maitland-Niles salva in spaccata su Gray, che era riuscito ad aggirare Leno e a calciare in porta a botta sicura. L’Arsenal riesce comunque a conquistare il suo primo 'clean sheet' in trasferta in Premier League, aggancia il Chelsea al quarto posto, ma con una prestazione del genere il Napoli ha forse qualche possibilità in più di ribaltare lo 0-2 dell’andata.

TAGS:
Premier
Inghilterra
Calcio estero
Watford
Arsenal

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X