Neymar risponde al Barcellona: denuncia alla Fifa per mancato pagamento di un bonus

La società di famiglia all'attacco del club catalano: mancano 26 milioni di euro

Neymar risponde al Barcellona: denuncia alla Fifa per mancato pagamento di un bonus

Il matrimonio tra Barcellona e Neymar è finito nel peggiore dei modi e i cocci stanno volando per tutta Europa dalla Catalogna a Parigi. La guerra è totale a suon di carte bollate. Dopo la denuncia del brasiliano da parte del Barça per violazioni contrattuali, ora è Neymar ad aver denunciato la sua ex squadra per il mancato pagamento di un bonus relativo al suo rinnovo fino al 2021: 26 milioni di euro. Conferme dalla Fifa che sta valutando.

Peggio di così, insomma, le parti non potevano lasciarsi e le polemiche trasformatesi in carte bollate stanno proseguendo a suon di denuncie. Lavoro extra anche per la Fifa che dopo aver ricevuto la richiesta di risarcimento danni del Barcellona per la violazione contrattuale di Neymar nel passaggio al Paris Saint Germain per 222 milioni di euro, dovrà valutare anche la denuncia presentata da Neymar tramite la N&N Consultoria, la società di famiglia che gestisce il giocatore.

Il Barcellona nei primi giorni di agosto mentre il giocatore stava definendo i dettagli col Psg, ha bloccato il pagamento del bonus da 26 milioni di euro che sarebbe spettato al giocatore dopo il rinnovo fino al 2021.

TAGS:
Mercato
Barcellona
Neymar
Denuncia
Fifa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X