ACCUSATO DI TRADIMENTO

Malmoe, a fuoco la statua di Ibrahimovic

L'attaccante investe negli avversari dell'Hammarby: gli ex tifosi rovinano il simbolo davanti allo stadio

  • A
  • A
  • A

Dalle promesse ai fatti, si potrebbe (tristemente) riassumere così ciò che è successo di fronte allo stadio del Malmoe: i tifosi di casa hanno dato fuoco alla statua di Zlatan Ibrahimovic, reo di aver acquistato azioni della squadra rivale dell'Hammarby, promettendo di farlo diventare il "club più importante della Scandinavia". Ibra, che aveva iniziato a giocare proprio nel Malmoe di cui è diventato simbolo, pare già dimenticato.

Il fuoco è solo l'ultimo degli atti vandalici: sul viso della statua era stato poggiato un sacchetto di plastica, mentre intorno ad un braccio era stato appeso il sedile
di un water. Di fronte al monumento sono apparsi messaggi di stampo razzista ("zingaro") e minacce di morte. Inoltre sarebbe stata danneggiata una proprietà di Ibrahimovic a Stoccolma, con la scritta "Giuda"  sulla sua porta di casa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments