francia

Ligue 1: vince il Psg, il Brest chiude al terzo posto e beffa Fonseca. Lione sesto

I parigini battono 2-0 il Metz, che si vede recuperare sette punti di differenza reti dal Lorient (5-0 al Clermont) ma è al playout. Il Lille viene raggiunto al 93’ dal Nizza ed è quarto

  • A
  • A
  • A
Ligue 1: vince il Psg, il Brest chiude al terzo posto e beffa Fonseca. Lione sesto - foto 1
© Getty Images

L'ultima giornata di Ligue 1 regala sorprese: i campioni del Psg (senza Mbappé, neppure convocato) battono 2-0 il Metz, che va allo spareggio salvezza rischiando. Il Lorient vince infatti 5-0 e recupera sette punti di differenza reti, ma retrocede. Il Lille di Fonseca (accostato al Milan) dovrà passare dai preliminari di Champions: il Nizza fissa il 2-2 al 93’ con Lotomba e favorisce il Brest, che chiude al terzo posto dopo il 3-0 al Tolosa. Lacazette regala la qualificazione in Conference al Lione al 96'

METZ-PSG 0-2
I parigini, privi ancora di Mbappé, si portano in vantaggio dopo 7’ con il gran gol di Soler, capace di trovare una traiettoria perfetta all'incrocio dei pali con una conclusione dalla distanza. Mikautadze non riesce a superare Navas per il pareggio e Kang-In Lee firma il raddoppio già al dodicesimo minuto con una deviazione in area piccola su assist di Asensio. Il resto del primo tempo diventa un vero e proprio tiro al bersaglio degli ospiti, che non riescono però a superare Oukidja con le conclusioni di Mukiele e Ramos. Il secondo tempo dei campioni di Francia diventa fondamentale anche per le speranze playout del Metz, terrorizzato dalla goleada del Lorient che riduce a zero la differenza reti tra le due squadre, ma sollevato al fischio finale, che decreta la loro qualificazione allo spareggio salvezza.

Ligue 1: vince il Psg, il Brest chiude al terzo posto e beffa Fonseca. Lione sesto - foto 2
© Getty Images

MONACO-NANTES 4-0
Il Monaco apre e chiude la pratica nel giro di 24’: Ben Yedder sblocca l'incontro in avvio, Kehrer raddoppia al 10’ con un'incornata sugli sviluppi di un calcio di punizione e Camara cala il tris su calcio di rigore. Balogun colpisce il palo prima della mezz'ora ed il primo tempo si conclude sul 3-0. Henrique prova il jolly da centrocampi in apertura di ripresa, Kehrer si vede negare la doppietta da una grande parata e Ben Seghir cala il poker all'ora di gioco con un destro angolato dal limite dell'area, che chiude definitivamente la stagione dei monegaschi con una roboante vittoria in casa del già salvo Nantes.

LILLE-NIZZA 2-2
Beffa finale per Fonseca, che si vede negare la qualificazione diretta alla prossima Champions League dalla rete di Lotomba al 93’. I rossoneri partono bene con la marcatura di Laborde al 10’ e sfiora il raddoppio a cavallo tra i due tempi con Boga e Guessand, ma Mannone tiene in piedi i padroni di casa. Al 55’ arriva il pareggio di Haraldsson ed André completa la rimonta venti minuti dopo con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Quando il terzo posto sembra in pugno, l'incornata dello svizzero condanna il Lille al sorpasso del Brest.

LE HAVRE-MARSIGLIA 1-2
Il Marsiglia chiude una stagione da montagne russe con un successo: dopo un primo tempo ricco di occasioni sprecate e buone prestazioni degli estremi difensori, tocca ad Aubameyang sbloccare l'incontro poco dopo l'ora di gioco in ripartenza. L'ex Chelsea colpisce un palo poco dopo, ma il 2-0 viene siglato dal mancino da fuori area di Murillo al 72’. Al 97’ accorcia le distanze Bayo su calcio di rigore.

REIMS-RENNES 2-1
Vittoria e sorpasso in classifica del Reims ai danni dei rossoneri, sconfitti con le reti di Abdelhamid ed Akieme. I padroni di casa sbloccano la sfida su rigore ad inizio secondo tempo ed allungano sugli sviluppi di un corner, mentre gli ospiti accorciano solo al 95’ con un gran calcio di punizione di Rieder.

TOLOSA-BREST 0-3
Gli ospiti, dopo la storica qualificazione ai preliminari di Champions League, vogliono i tre punti per sperare nell’accesso diretto alla massima competizione europea ai danni del Lille. C'è solo una squadra in campo nel primo tempo, con Restes costretto a molteplici interventi di livello per permettere ai padroni di casa di tenere la porta inviolata fino al duplice fischio. Il gol che sblocca la sfida arriva però in avvio di ripresa con Camara, autore di una conclusione da fuori area che s’infila all'incrocio dei pali. Il calcio di punizione di Amavi è la perla del 2-0 ed il gol di Lala sigilla di fatto i tre punti del Brest, che deve solo conservare il punteggio ed aspettare il risultato degli uomini di Fonseca: il gol di Lotomba al 93’ regala il terzo posto agli uomini di Roy.

LIONE-STRASBURGO 2-1
Lacazette non sbaglia dagli undici metri e firma la doppietta che vale la qualificazione dei Leoni alla prossima stagione europea dopo una grande rimonta. La partita è ricca di colpi di scena, infatti dopo il vantaggio dell'ex Arsenal nel finale di primo tempo arriva il pareggio di Diarra all'ora di gioco. Emegha colpisce il palo su calcio di rigore e tiene vive le speranze del Lione, che approfitta del passo falso del Lens e chiude la stagione al sesto posto.

LORIENT-CLERMONT 5-0
I padroni di casa devono recuperare 7 punti di differenza reti al Metz per sperare nei playout e partono forte contro il già retrocesso Clermont: Yongwa si vede negare più volte il vantaggio da Diaw, ma ci pensa Abergel a pescare il jolly dalla distanza al 38’ per il vantaggio. Il Lorient non si ferma e trova immediatamente il raddoppio grazie al calcio di rigore realizzato da Bamba, che regala nuove speranze alla formazione di Le Bris, vicina al tris con Tosin prima del duplice fischio. I padroni di casa non si fermano nel secondo tempo e continuano a credere all'impresa dopo la rete di Bouanani al 54’. Bamba Dieng realizza nove minuti dopo il poker che avvicina la differenza reti degli arancioni e del Metz, firmando anche il 5-0 al 90’. L'impresa clamorosa rimane però incompiuta, poiché il pareggio nella goal difference significa comunque retrocessione per un più che dignitoso Lorient.

LENS-MONTPELLIER 2-2
I padroni di casa si fanno rimontare due reti dal Montepellier e cestinano la possibilità di sesto posto e qualificazione alle coppe europee. Wahi sblocca la sfida dopo 4’ e colpisce un palo dopo un quarto d'ora, ma ci pensa Machado a realizzare il 2-0 al terzo minuto di recupero della prima frazione. Maamma riapre il match al 58’, l'attaccante del Lens colpisce il secondo legno pochi minuti dopo, Frankowski trova il palo al 72’ e la beffa viene completata dal gol di Davin due giri di lancette dopo. 

LIGUE 1, LA CLASSIFICA FINALE
1) Paris Saint Germain 76 punti (campione)
2) Monaco 67 (qualificazione in UCL)
3) Brest 61 (qualificazione in UCL)
4) Lille 59 (preliminari UCL)
5) Nizza 55 (qualificazione UEL)
6) Lione 53 (qualificazione UECL)
7) Lens 51
8) Marsiglia 50
9) Reims 47
10) Rennes 46
11) Tolosa 43
12) Montpellier 41
13) Strasburgo 39
14) Nantes 33
15) Le Havre 32
16) Metz 29 punti (spareggio playout)
17) Lorient 29 punti (retrocessione)
18) Clermont 25 (retrocessione)

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti