Ligue 1: il Lione manca l’aggancio al Psg, con il Bordeaux è 1-1

In vantaggio con Depay, l'OL resta in 10 per il rosso a Thiago Mendes e si fa raggiungere da Briand

  • A
  • A
  • A

Il Lione non replica alla vittoria del Psg nella quarta giornata di Ligue 1. La squadra di Sylvinho infatti pareggia 1-1 in casa contro il Bordeaux di Paulo Sousa. OL che passa in vantaggio al 31’ con il diagonale stretto di Depay, ma che nella ripresa subisce l’espulsione di Thiago Mendes al 62’ e poi al 67’ il pareggio di Briand dopo una grande parata di Lopes. Il Psg resta primo a 9 punti con il Rennes, Lione che insegue a 7.

Avvio di partita equilibrato, il Lione prova a fare qualcosa in più di fronte al proprio pubblico, ma manca ritmo nella manovra e così le linee del Bordeaux di Paulo Sousa non vanno in eccessiva sofferenza. Serve una transizione che colga una delle due squadre fuori equilibrio per sbloccare la situazione e l’episodio giusto per il Lione accade al 31’. Pallone lungo intercettato e Terrier premia lo scatto profondo di Depay che entra in area, incrocia con il sinistro e manda il pallone prima sul palo interno e poi in rete. Il VAR controlla la posizione di partenza dell’olandese, tutto ok e allora Lione in vantaggio. Padroni di casa che mantengono il controllo, il Bordeaux non riesce ad alzare il ritmo e ad essere incisivo in avanti.

Si riparte e il Bordeaux si rende per la prima volta davvero insidioso con un colpo di testa di Briand alto di poco, poi al 62’ il Lione si complica la vita da solo perché Thiago Mendes si prende il secondo giallo e lascia in inferiorità numerica la squadra di Sylvinho. Lione che paga immediatamente, il Bordeaux infatti trova il gol del pareggio al 67’ con Briand che questa volta aggiusta la mira e mette dentro dopo uno strepitoso salvataggio di Lopes. Il Bordeaux prova a proseguire nella propria spinta, il Lione però si sistema con ordine e anche grazie ad alcuni momenti in cui riesce a mantenere il possesso evita che l’assedio della squadra di Paulo Sousa prenda ritmo. 

Vittoria casalinga per l’Angers che batte 2-0 il Digione e si porta momentaneamente in testa alla classifica; decidono le reti l’autogol di Muzinga e la rete di El Melali nella ripresa. Stesso risultato per il Tolosa che piega l’Amiens grazie a Makengo e Koulouris all’inizio del secondo tempo. Successo un pochettino più sofferto quello del Nantes che si sbarazza del Montpellier grazie al gol vittoria di Toure a 6 minuti dalla fine. largo invece è il trionfo sempre tra le mura amiche del Nimes: il 3-0 con il quale supera il Brest vede protagonisti Ferhat, Valls e Denkey.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments