Ligue 1: Psg umiliato a Lille, 5-1 e vittoria del campionato rimandata

Ai parigini bastava un punto, ma dopo l'1-1 del primo tempo la capolista naufraga nella ripresa prendendo quattro gol

Ligue 1: Psg umiliato a Lille, 5-1 e vittoria del campionato rimandata

Poteva essere la notte della vittoria aritmetica del campionato, si è tramutata in una disfatta senza attenuanti. Il Psg rimanda la conquista della Ligue 1 e sul campo del Lille secondo in classifica perde per 5-1. Padroni di casa in vantaggio al 7' grazie a un autogol di Meunier, all'11' pareggia Bernat, che però in seguito viene espulso. Nella ripresa quindi il Psg naufraga e segnano Pépé (51'), Bamba (65'), Gabriel (71') e José Fonte (84').

LILLE-PSG 5-1 
Una possibile festa, che si trasforma in un disastro sportivo. Al Psg serve solo un punto per laurearsi campione di Francia, ma sul campo della seconda in classifica le stelle assenti sono parecchie (i soliti Neymar, Cavani e Di Maria, ma anche Diaby e Choupo-Moting, che iniziano la partita dalla panchina). Tuchel sceglie infatti una formazione molto coperta, in cui di fatto Mbappé è l'unico attaccante in campo e Draxler e Paredes gli unici altri giocatori prettamente offensivi. Il risultato è che il Lille secondo in classifica (dopo aver trattenuto il fiato per un gol annullato proprio a Mbappé al 2' per fuorigioco) fa di tutto per tenere il campionato aritmeticamente aperto e già al 7' si porta in vantaggio, quando Ikone si propone a destra e va al cross, Remy incorna verso la porta e il piedone di Meunier spiazza Areola: il laterale del Psg è attonito, ma è autogol. I parigini provano subito a reagire e ce la fanno: all'11' arriva infatti il pareggio, quando Mbappé vince un fortunoso rimpallo sulla fascia destra, ma poi riesce a controllare da campione e a crossare sul secondo palo, dove è appostato Bernat che batte in uscita Maignan. Arrivano però due cattive notizie per Tuchel: a Mbappé viene annullato un gol al 13' per fuorigioco e soprattutto il Psg perde il suo capitano e leader difensivo Thiago Silva, costretto a lasciare il posto a Kehrer per infortunio. I parigini continuano però ad essere campioni, cercando tra l'altro la vittoria con Paredes e il solito Mbappé. Al 36' però il Psg resta anche in 10 uomini, quando Pépé scappa a Bernat che è ultimo uomo, lo stende e si fa espellere. A questo punto il Lille capisce di poter centrare l'impresa, facendo le prove generali del gol del nuovo vantaggio già a fine primo tempo (pericolosi Ikone e Xeka).

Ma è nella ripresa che i Mastini dell'Alta Francia non solo vincono, ma vanno ben oltre le più rosee aspettative rifilando una sonora lezione ai blasonati parigini. Il 2-1 arriva al 51': su palla persa a centrocampo dal Psg il Lille con tre tocchi trova il corridoio perfetto per Pépé, che si infila in mezzo ai due centrali avversari e si lancia in una corsa in campo aperto che termina davanti ad Areola, battuto con il colpo sotto. L'assist è di Ikone, che si ripete al 65' lanciando Bamba, questa volta sulla sinistra e non per vie centrali. Il risultato però è lo stesso: la difesa del Psg non c'è e l'attaccante può tirare indisturbato, con Areola che non arriva sul pallone indirizzato sul primo palo. A questo punto il Psg esce mentalmente dalla partita e subisce altri due gol, entrambi di testa, entrambi arrivati con irrisoria facilità: al 71' a calare il poker è il centrale difensivo Gabriel su punizione calciata da Pépé, all'84' lo imita l'altro stopper José Fonte, stavolta su corner. Battuto però sempre dal solito Pépé. Il Psg rischia almeno tre volte di subire un'ulteriore rete, ma finisce così. Con una lezione di calcio da digerire con calma.

LE ALTRE PARTITE
Le altre partite della giornata, in Ligue 1, muovono la classifica in maniera importante soprattutto per quanto riguarda la corsa verso l'Europa. Il Montpellier batte il Tolosa per 2-1 e si riporta al sesto posto, sognando un difficile aggancio al Marsiglia. Succede tutto nella ripresa, con il vantaggio dei padroni di casa firmato al 54' da Skhiri con una gran botta dalla distanza, il pareggio di Sidibe segnato in mischia al 67' e il gol della vittoria che arriva al 77' con una grande incornata di Camara. Resta invece quarto il Saint-Etienne, che ha la meglio su un Bordeaux malinconicamente tredicesimo e battuto per 3-0: apre il tabellino Khazri con un rigore al 55', poi si scatena Debuchy che trova una doppietta risolvendo due calci d'angolo (di testa al 74', con un colpo sotto al 90'). Solo 0-0, infine, tra Rennes e Nizza, due formazioni che ormai hanno ben poco da chiedere al campionato.

TAGS:
Ligue 1
Psg
Lille
Calcio estero
Francia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X