FRANCIA

Ligue 1: Lione, la prima è travolgente. Tripletta per uno scatenato Depay

La squadra di Rudi Garcia si fa sorprendere nei primi minuti, ma rimonta grazie alla grande prestazione dell'olandese e conquista in scioltezza i tre punti contro il Digione

  • A
  • A
  • A

Il weekend di Ligue 1 si apre con la netta affermazione del Lione (all’esordio, dopo il rinvio della prima partita per gli impegni in Champions), che batte 4-1 il Digione. Ospiti avanti con Scheidler al 14’, ma non basta contro super Depay: l’olandese segna un rigore al 39’, provoca l’autorete di Lautoa al 45’, fa 3-1 un minuto dopo e completa il tris, su secondo penalty, al 66’. Tre punti meritati per gli uomini di Garcia.

Nonostante le voci di mercato che lo coinvolgono, Memphis Depay dimostra di essere concentrato sulla nuova stagione del Lione dopo aver chiuso da protagonista, solo dieci giorni fa, un 2019/20 in cui la squadra di Rudi Garcia è riuscita a raggiungere un’inattesa semifinale di Champions. Per l'olandese non sono solo i tre gol (due su rigore) a raccontare un esordio in campionato di altissimo livello, ma anche tocchi d'alta classe e una padronanza del gioco senza pari tra i calciatori in campo al Parc Olympique Lyonnais. I padroni di casa, nonostante l'assenza di Aouar (positivo al Covid-19 e in isolamento, come da protocollo), sembrano partire con il piglio giusto e pur non spaventando particolarmente il portiere avversario Gomis, vecchia conoscenza di Spal e Torino, giocano il primo quarto d’ora nella metà campo avversaria. Alla prima distrazione, però, il Digione passa a sorpresa: è il 14’ quando Marié riceve palla da Ndong in contropiede, resiste a una carica e passa in profondità a Scheidler, che entra in area e si fa respingere la prima conclusione, ma è implacabile sulla seconda. La squadra allenata da Rudi Garcia riprende subito le redini del gioco, ma continua a mancare negli ultimi sedici metri. Nel finale del primo tempo, però, Depay sale in cattedra e inizia a lasciare il suo segno indelebile sulla partita: al 39’ pareggia su rigore (fallo ingenuo di Ngouyamsa su Cornet), al 45’ semina il panico entrando in area dal fondo e provoca l’autorete di Lautoa, e un minuto dopo si produce in uno stupendo palleggio in area, cui segue una conclusione precisa che supera Gomis per il 3-1.

Nella ripresa i padroni di casa giocano in scioltezza e sfiorano più volte il quarto gol: le occasioni più interessanti arrivano all’altezza del quarto d’ora, prima con Toko Ekambi e poi ancora con il solito Depay, che delizia il pubblico con le sue giocate sopraffine. Il gol è nell’aria e arriva al 66’: Panzo sgambetta Dubois a palla lontana, l’arbitro prima assegna la punizione da fuori area, poi consulta il Var e cambia decisione, assegnando il penalty. Depay calcia una cannonata e Gomis non può nulla: 4-1 e tripletta per l’olandese, la prima in Ligue 1 dal maggio 2018. Negli ultimi venti minuti Garcia fa rifiatare quello che, di fatto, è il migliore in campo, mandando al suo posto il classe 2003 Cherki. Non c’è però più nulla da segnalare, né da una parte né dall’altra, fino al triplice fischio. Il Lione conquista così i primi tre punti della stagione (la prima giornata era stata rinviata per i concomitanti impegni di Champions League), mentre il Digione resta a quota zero, con due sconfitte in altrettante partite.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments