FRANCIA

Ligue 1: il Lens aggancia il Rennes in vetta, St. Etienne ko 2-0

I padroni di casa vincono grazie al rigore di Kakuta e al gol nel finale di Sotoca. Secondo ko di fila per Puel, che chiude in 9

  • A
  • A
  • A

Vittoria fondamentale per il Lens, che nella sesta giornata di Ligue 1 batte 2-0 il Saint-Etienne e sale a 13 punti, agganciando momentaneamente il Rennes al primo posto e superando il Psg, ora a -1. Decisivi, per il successo dei padroni di casa, il rigore di Kakuta provocato da Kolodziejczak, espulso dopo soli 14’, e il colpo di testa di Sotoca all’82’. Secondo ko di fila per la formazione di Puel, che chiude in 9 per il rosso a Khazri.

LENS-SAINT-ETIENNE 2-0
Allo Stade Bollaert-Delelis, l’episodio decisivo arriva dopo 14 minuti: Kolodziejczak stende in area Ganago e Dechepy estrae il cartellino rosso. Dal dischetto, Kakuta batte Moulin e sigla l’1-0. Cinque minuti dopo, Medina segna sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma il Var annulla per fuorigioco dell’argentino. Nella ripresa, il St. Etienne rimane addirittura in 9 a causa del duro intervento al 64' di Khazri su Gradit. Il Lens, allora, ne approfitta e chiude la partita all’82’ con il colpo di testa da calcio d’angolo di Sotoca, che trova il 2-0 e regala il primo posto temporaneo alla formazione di Haise, che aggancia il Rennes a quota 13. Secondo ko di fila per Puel, che resta invece a 10 punti.

NIZZA-NANTES 2-1
Torna a respirare aria di vertice il Nizza di Vieira che all’Allianz Riviera batte 2-1 il Nantes e sale a quota 10 punti in classifica, a meno tre lunghezze dalla prima posizione occupata momentaneamente dal Rennes. Pronti via e il brutto fallo in ritardo di Girotto mette subito la partita in discesa per i padroni di casa: dopo il consulto del VAR infatti, il difensore gialloverde viene espulso costringendo i suoi ad affrontare in inferiorità numerica i restanti 87 minuti di gara. Forti dell’uomo in più, i nizzardi si riversano nella metà campo avversaria dove con Dolberg e Gouiri vanno in più occasioni vicini al vantaggio che alla fine arriva al 27’ con il colpo di testa di Dante su angolo battuto proprio dal numero 11 rossonero. Siglato l’1-0, il Nizza non si ferma e prova a sfruttare l’inerzia favorevole per cercare di aumentare il gap prima dell’intervallo ma Lees-Melou e Kamara non riescono a concretizzare. Nel finale di tempo è allora il Nantes a prendere coraggio e ad affacciarsi dalle parti dell’area avversaria dove al 49’ il tocco di mano di Pelmard (rivisto anche questo al VAR) genera un calcio di rigore che Louza trasmette con freddezza appena prima che l’arbitro mandi tutti negli spogliatoi. Nel secondo tempo il Nizza mette subito pressione sui rivali di giornata schiacciandoli nella propria metà e sommando occasione su occasione per cercare il 2-1 che al 62’ arriva grazie a Kephren Thuram, bravo a insaccare di sinistro il rimpallo favorevole al limite dell’area di rigore. Il Nantes sembra avere troppe poche forze per tentare di impattare nuovamente la gara tant’è che i padroni di casa con Dolberg e uno scatenato Rony Lopes (reattivo Lafont) sfiorano a ripetizione il 3-1. I rossoneri riescono così a tenere lontano dalla porta di Benitez gli ospiti che solo negli ultimissimi minuti provano a rovinare la festa della banda di Patrick Vieira che alla fine però può esultare per un successo che in Ligue 1 mancava dal 29 agosto (2-0 allo Strasburgo).

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments