SPAGNA

Liga: l’Atletico Madrid ne fa tre al Valencia, solo pari per il Rayo Vallecano 

Simeone trionfa 3-0, il Girona strappa il 2-2 con la formazione di Iraola. Il Celta batte l’Espanyol, un punto a testa per Almeria e Cadice 

  • A
  • A
  • A
Liga: l’Atletico Madrid ne fa tre al Valencia, solo pari per il Rayo Vallecano  - foto 1
© Getty Images

Nella ventiseiesima giornata di Liga, vince l’Atletico Madrid, che batte il Valencia 3-0 e sale a -5 dal secondo posto del Real, atteso dal Clasico col Barcellona: al Wanda Metropolitano decidono Griezmann, Carrasco e Lemar. Successo anche per il Celta Vigo, che trionfa 3-1 sul campo dell’Espanyol grazie a Veiga, Iago Aspas e Carles Perez. Il Rayo Vallecano si fa fermare sul 2-2 in casa dal Girona, parità anche tra Almeria e Cadice: finisce 1-1.

ATLETICO MADRID-VALENCIA 3-0 
Trionfa l’Atletico Madrid, che al Wanda Metropolitano batte 3-0 il Valencia. I Colchoneros fanno valere la propria superiorità tecnica e prendono in mano fin da subito la partita. Prima è Marcos Llorente a sfiorare il vantaggio, poi Depay trova il grande intervento di Mamardashvili in uscita. Il gol arriva al 23’: Llorente ispira per Griezmann, che solo davanti al portiere non sbaglia. L’Atletico è in pieno controllo, ma al 30’ gli ospiti sembrano pareggiare: Hugo Duro si inserisce bene in area e batte Oblak. Chiamato al Var, però, l’arbitro Montero annulla per un fallo a inizio azione. I padroni di casa, nel secondo tempo, ricominciano da doveno aveva finito, con il raddoppio che arriva a inizio ripresa: al 49’ Carrasco triangola con de Paul in area e fulmina l’estremo difensore georgiano sul secondo palo. Al minuto 67, ecco il tris: il neoentrato Morata vola sulla fascia e mette un cross perfetto per Lemar, che di testa schiaccia in porta. L’Atletico gioca col pilota automatico e va più volte vicino al poker. Nel finale, il Valencia colpisce un palo in ripartenza con Lino, ma non basta. Esulta quindi Simeone, che vince 3-0 e si porta, almeno per una notte, a -5 dal secondo posto occupato dal Real Madrid, impegnato nel Barcellona. Rimane fermo al quartultimo posto, invece, il Valencia.  

RAYO VALLECANO-GIRONA 2-2 
Pari e spettacolo tra Rayo Vallecano e Girona: finisce 2-2. Partita fisica e confusa in avvio: la prima occasione ce l’hanno i padroni di casa, ma il tiro da fuori di Palazon è controllato da Gazzaniga. Al 23’ però è proprio l’attaccante spagnolo a sbloccare il match, con un’altra conclusione dalla distanza che questa volta si infila all’incrocio dei pali. Passano soltanto sei minuti e il Girona pareggia in mischia con Tsygankov. Al 34’, nuovo vantaggio del Rayo: è Trejo questa volta a ricevere un bel filtrante in area e battere il portiere avversario. Sette minuti dopo, il centravanti argentino potrebbe firmare la sua doppietta su rigore, ma l’ex portiere del Tottenham para. Gol sbagliato, gol subito per il Rayo: a inizio ripresa la doppietta la trova infatti Tsygankov, che segna ancora, al 52’, dopo essersi smarcato bene in area. Finisce quindi 2-2: il Rayo sale a -2 dalla zona Europa, mentre il Girona raggiunge quota 31 punti. 

ESPANYOL-CELTA VIGO 1-3 
Colpo del Celta Vigo, che vince a Barcellona 3-1 contro l’Espanyol. Partita aperta tra le due squadre fin dall’inizio: Braithwaite spaventa gli ospiti, Iago Aspas risponde poco dopo in contropiede. Al 26’ la sblocca proprio il Celta: Carles Perez pesce Veiga in area, che infila il gol del vantaggio. Il raddoppio arriva al 45’, quando Iago Aspas trasforma con freddezza su calcio di rigore. Nella ripresa, gli ospiti segnano anche la terza rete: all’82’, Carles Perez sfrutta un cross dalla fascia e trova l’angolino. Quattro minuti dopo, accorcia l’Espanyol, con Gragera che insacca su calcio d’angolo, ma è troppo tardi. Termina 3-1 per il Celta Vigo, che raggiunge il decimo posto in classifica a quota 34 punti, l’Espanyol rimane invece a 27. 

ALMERIA-CADICE 1-1 
Pareggio 1-1 tra Almeria e Cadice. Partita fisica e nervosa fin dall’inizio: tanti falli e poche occasioni. L’episodio che potrebbe scuotere il match arriva alla mezzora, ma il rigore assegnato agli ospiti viene annullato dal Var. I padroni di casa quindi si scuotono e vanno vicini al vantaggio prima con Eguaras, che trova la grande parata di Gil, e poi con De la Hoz, fermato dalla traversa. A inizio ripresa, però, in vantaggio ci va il Cadice: al 49’, Marti svetta più in alto di tutti su calcio d’angolo e fa 1-0. La partita scorre e gli andalusi assaporano i tre punti, ma la beffa arriva in pieno recupero: al 96’, l’arbitro concede un rigore alla formazione di Rubi e Melero trasforma. Un solo punto, quindi, per l’Almeria, che rimane al penultimo posto in classifica, mentre il Cadice sale a quota 28, a +2 sulla zona retrocessione.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti