SPAGNA

Liga: Granada nuova capolista, Siviglia e Real Sociedad seconde con Barca e Atletico Madrid

Basta Vadillo per battere 1-0 il Betis. Chicharito e Ocampos spingono i biancorossi, secondi con i baschi vittoriosi grazie a Isak

  • A
  • A
  • A

Il Granada è la nuova capolista della Liga. Il Betis è piegato 1-0 grazie alla rete di Vadillo al 61’. Un successo che consente agli andalusi di sorpassare in un solo colpo Real Madrid, Atletico, Barcellona e Real Sociedad che vince 1-0 con il Celta Vigo grazie al gol di Isak. Secondo è anche il Siviglia che batte 2-0 il Getafe con Chicharito Hernandez e Ocampos nella ripresa, in coda prezioso successo dell’Espanyol 1-0 sul Levante.

CELTA VIGO-REAL SOCIEDAD 0-1
Sono due squadre che preferiscono condurre il gioco. Baricentro avanzato e possesso palla, difesa alta e ricerca del ragionamento. Ma al Balaidos di Vigo le occasioni da gol sono poche, e sfruttarne una significa portarsi a casa i tre punti. Meglio i padroni di casa, per proposizione e pericoli creati. Il primo tiro in porta del Celta arriva al 21', quando Olaza scaglia un tiro centrale ben bloccato da Remiro. Crea più patemi alla difesa basca Santi Mina, che ha sulla testa i due palloni dell'1-0: prima il palo e poi una clamorosa imprecisione (solo in area piccola manda alto) gli negano il gol. La Real Sociedad vive una giornata complicata in zona offensiva: a corrente alternata Odegaard e Oyarzabal, mai nel vivo della manovra Portu e Willian José. Così anche nei primi 20 minuti della ripresa è il Celta a fare la partita: poi, la squadra di Escribá rimane in dieci per l'espulsione di Cheikh (65'). Folle l'ingenuità del canterano che, sapendo di essere ammonito e in odore di sostituzione, entra in ritardo su Merino. Grave, oltre che folle. Perché i baschi guadagnano coraggio e passano alla prima (e unica) occasione: al minuto 82 Odegaard pesca Isak, appena entrato per Willian José, lo svedese sfrutta un'incomprensione difensiva tra Aidoo e Beltran e scaglia un sinistro imparabile. Un sinistro da tre punti che vuol dire aggancio ad Atletico Madrid e Barcellona.

GRANADA-BETIS 1-0
Una favola che sembra non volere smettere: il Granada è la nuova capolista della Liga. Approfittando anche del Clasico rinviato per questioni di ordine pubblico legate alle proteste catalane, la formazione allenata da Diego Martínez Penas si lancia sorprendentemente al comando del campionato spagnolo, sorpassando in un colpo solo quattro squadre. Anche se la conquista della prima posizione in classifica è stata tutt’altro che una passeggiata per gli andalusi. Al 22’ Javi Garcia dal limite lascia partire un gran tiro di prima, ma il pallone esce di un soffio sulla sinistra. Alla mezz’ora ancora Betis pericoloso con Guardado, che si trova ben posizionato sul bel passaggio ricevuto da un compagno e va alla conclusione, ma la sfera viene calciata male e finisce larga sulla destra. Primo tempo caratterizzato comunque da molto nervosismo, con l’arbitro che è costretto a segnare sul proprio taccuino ben cinque giocatori: finiscono infatti ammoniti Machis ed Herrera per i padroni di casa, Garcia, Fekir e Feddal per gli ospiti. Al 51’ Loren calcia al volo sopra la traversa. Nel momento forse più complicato, il Granada sblocca il risultato: Garcia perde ingenuamente palla sulla propria trequarti, Fernandez serve perfettamente Vadillo che batte il portiere Robles con un piatto destro sul primo palo. È l’apoteosi per tutto il Nuevo Estadio de Los Cármenes. Il Granada, almeno per ora, può sognare in grande.

SIVIGLIA-GETAFE 2-0
Il Siviglia risolve nella ripresa la questione Getafe e sale a 19 punti in classifica, al secondo posto insieme a Real Sociedad, Barcellona e Atletico Madrid, a un solo punticino dalla sorprendente capolista Granada. Primo tempo in cui i padroni di casa costruiscono la migliore occasione con Nolito, sulla cui conclusione fa bella figura Soria. Nel secondo tempo Chicharito Hernandez si rende subito insidioso, prima di sbloccare la situazione al 69’. Oliver Torres premia l’attacco alla profondità del messicano con un grande assist di esterno, girato in porta di prima con il sinistro dall’ex West Ham tra le altre. Chiude i conti all’81’ l’ex Milan Ocampos che su passaggio lungo di Jesus Navas riesce a saltare Soria prima di appoggiare a porta vuota.

LEVANTE-ESPANYOL 0-1
Successo fondamentale per l’Espanyol, imbrigliato nelle zone più pericolose della classifica, che passa 1-0 sul campo del Levante. Padroni di casa subito insidiosi con la punizione di Jose Campana, ma che si trovano a rincorrere quando al 38’ Bernardo gira in qualche modo in volo il pallone in rete. Controllo del VAR che conferma la rete ed Espanyol che si gode un gol fondamentale. A inizio ripresa Hernani va molto vicino al pareggio, nel finale Bonilla sfiora il raddoppio per gli ospiti che incassano comunque tre punti importanti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments