SPAGNA

Liga, Clasico per la ripresa: Ramos vuole giocare, Piqué prende tempo

Il difensore del Barça: "Torneremo in campo, ma serve più tempo". Il capitano del Real: "Obiettivo essere campioni"

  • A
  • A
  • A

L'ultimo Clasico di stagione si sta giocando fuori dal campo e, come protagonista, ha il Covid-19. La Liga vuole ripartire e ha indicato il 12 giugno come data probabile per il ritorno in campo, ma l'intenzione non mette tutti d'accordo. "Manca solo un mese, riprenderemmo senza aver giocato delle amichevoli. Se posso dire la mia, anche per evitare infortuni, qualche giorno in più non ci farebbe male" ha commentato Piqué del Barcellona. "Non vedo l'ora di tornare a giocare" la posizione di Sergio Ramos del Real Madrid.

Finire il campionato sul campo però è la giusta soluzione per entrambi i difensori della nazionale spagnola. In classifica Barcellona e Real Madrid sono separati da due punti con i catalani in vetta alla classifica e virtualmente campioni se il campionato dovesse essere interrotto in anticipo. Una eventualità che nemmeno Piqué auspica, pur mostrando una certa prudenza di fronte al progetto di rientro sul terreno di gioco proposto dalla Liga: "Ci sono molti interessi in gioco, la Liga finirà perché c'è molto in gioco. Giocare senza il pubblico non ci piace, ma finire la Liga senza giocare più, anche se siamo in testa alla classifica, sarebbe brutto".

Cinque giocatori della Liga e della Seconda Divisione sono stati trovati positivi al Covid 19 dopo i tamponi effettuati prima degli allenamenti personali e subito isolati. "Voglio dare un messaggio di sostegno a tutti coloro che hanno perso una persona cara. Usciremo e dovremo stare insieme - ha commentato il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos -. Ci vuole tempo per iniziare. Il Paese ha bisogno del calcio come supporto economico e per le persone come distrazione". Per il Real l'occasione di un rush finale per provare a conquistare il titolo: "Non vedo l'ora di poter tornare a giocare. Speriamo che la Liga possa tornare alla normalità. Dobbiamo essere disciplinati in modo da poter eliminare questo virus. Conosco perfettamente il calendario delle due squadre. Fare previsioni è un po' audace. L'obiettivo è quello di essere campioni".

Per il momento le squadre si allenano con sessioni ridotte e individuali, come ha raccontato lo stesso Piqué:  "I medici del nostro club ci hanno spiegato tutto molto bene, per ora l'esperienza sta andando bene, ci sentiamo a nostro agio, anche se é diverso da prima: meglio allenarsi in gruppo. Dobbiamo conoscere e attuare il protocollo, se lo faremo tutto andrà bene".

Vedi anche Spagna, ufficiale: 5 giocatori positivi al Covid 19 Calcio estero Spagna, ufficiale: 5 giocatori positivi al Covid 19

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments