SPAGNA

Liga: Atletico e Athletic si annullano a vicenda, Falcao fa sorridere il Rayo Vallecano

Tra i Colchoneros e i baschi di Bilbao uno 0-0 che fa sorridere Real Madrid e Valencia, colombiano a segno nel 3-0 sul Getafe

  • A
  • A
  • A

Finisce senza reti il big match del sabato di Liga, con Atletico Madrid e Athletic Club che si annullano a vicenda dando vita a uno 0-0 di cui potrebbero approfittare Real Madrid e Valencia nell'altra grande sfida del turno, in programma domani. La squadra di Bilbao si rende pericolosa con Williams, per i Colchoneros un palo per Llorente e l'espulsione di Joao Felix. Sorride il Rayo Vallecano: 3-0 al Getafe e gol all'esordio per Radamel Falcao.

ATLETICO MADRID-ATHLETIC CLUB 0-0
Ci si giocava una discreta fetta della leadership della Liga al Wanda Metropolitano, ma alla fine non vince nessuno tra Atletico Madrid e Athletic Club. E se i Colchoneros restano momentaneamente primi in campionato e i baschi quarti, la consapevolezza è che Valencia-Real Madrid di domani potrebbero sparigliare non poco le carte nelle posizioni altissime del campionato spagnolo. I padroni di casa partono subito fortissimo, con Griezmann già pericoloso dopo appena due minuti. Lo stesso francese non sfrutta una grande occasione al quarto d'ora, ma la squadra di Bilbao non si limita a difendersi. A pochi minuti dall'intervallo inizia a scaldarsi Inaki Williams, fermato per un fuorigioco che non c'è nel corso di un'azione decisamente pericolosa. Lo stesso Williams a inizio ripresa supera Oblak, ma non trova la porta con il successivo diagonale. Poi ci prova Correa, ma la più grande occasione della partita per l'Atletico arriva al 75', quando Marcos Llorente ci prova dalla distanza: la sua conclusione termina però sul palo. Solo tre minuti dopo arriva anche l'espulsione di Joao Felix, che inevitabilmente ringalluzzisce gli ospiti: Nico Williams, solo davanti a Oblak, non riesce a saltarlo e anzi lo colpisce molto pericolosamente. Quindi, sempre a porta vuota, Villalibre si divora il vantaggio basco. E finisce senza gol, ma con tanti rimpianti per tutti.

RAYO VALLECANO-GETAFE 3-0
Nel caso in cui servisse un terzo indizio, eccolo servito. Il Rayo Vallecano vince ancora e arriva a quota 7 punti nelle ultime tre partite, presentandosi ai margini della zona che vale la qualificazione alle coppe europee. A cadere è il Getafe, che continua a chiudere la classifica a quota 0 in classifica. Il risultato si sblocca al 9', quando il Var assegna un rigore che Oscar Trejo trasforma. Gli ospiti però non si danno per vinti e si gettano all'attacco, senza riuscire a raddrizzare la partita (fondamentale Dimitrievski su Cuenca). Il match resta in bilico fino alla mossa di Iraola che chiude definitivamente i conti: a venti minuti dalla fine entra Falcao al posto di Nteka. E poco dopo ecco il raddoppio: lo firma Ciss al 78' su calcio d'angolo. Ed è sempre il senegalese a regalare proprio a Falcao il pallone del tris, che il colombiano trasforma in gol all'81'. Per il Getafe c'è l'occasione di accorciare grazie a un rigore, che però Enes Unal si fa parare all'86'. Un ulteriore sintomo del fatto che per gli ospiti, al momento, tutto giri male.

ALAVES-OSASUNA 0-2
Dopo la batosta casalinga contro il lanciatissimo Valencia, riparte da Vitoria la marcia dell'Osasuna, in grado di battere senza troppi grattacapi i padroni di casa dell'Alaves e di rilanciarsi nelle posizioni nobili della classifica spagnola. La voglia di vincere della formazione navarra si vede già dai primi minuti, letteralmente dominati. I vari Brasanac, Moncayola, Nacho Vidal e soprattutto Manu Sanchez non riescono però a perforare la retroguardia basca. L'insistenza viene però premiata al 22', quando è il colpo di testa di David Garcia a portare in vantaggio l'Osasuna. E il raddoppio è dietro l'angolo, dato che per un fallo di mani in area di Toni Moya arriva un rigore che Roberto Torres trasforma al 29'. Tanto basta: la ripresa non cambia il tema della partita, con gli ospiti che attaccano e i padroni di casa che soffrono all'inverosimile. Ma Moncayola e Ruben Garcia mancano l'occasione di rendere il punteggio ancora più rotondo.

ELCHE-LEVANTE 1-1
Pari a Elche, dove i padroni di casa e il Levante segnano un gol a testa al termine di una partita solo in apparenza dominata dalla squadra di Valencia. I primi minuti sono completamente a favore degli ospiti, che si rendono due volte pericolosi con Dani Gomez. Poi è Casilla a dire di no a Morales. Alla fine il gol arriva, al 33', ma lo segna l'Elche: è infatti opera di Lucas Perez, non prima che il Var analizzi l'azione e certifichi la validità della marcatura. I padroni di casa sembrano in controllo delle operazioni anche in avvia di ripresa, ma il Levante si scuote e trova il pareggio al 55': stavolta non sbaglia Morales, bravo a sfruttare una ripartenza per regalare la rete che vale un punto per i valenciani. Nel resto della partita, infatti, non arrivano più occasioni colossali per le due squadre, che si prendono un punto a testa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments