FA Cup, ottavi: City a fatica sul campo del Newport, 4-1 firmato Sané, Foden e Mahrez

Guardiola rischia lo svantaggio contro una squadra di quarta serie ma dilaga nella ripresa grazie alla qualità offensiva degli attaccanti

  • A
  • A
  • A

Il Manchester City batte 4-1 il Newport County ed è ai quarti di FA Cup. Ci vogliono 51 minuti per segnare ai 15esimi della League Two, 4° serie inglese. L'1-0 è di Sané, che sfrutta una papera del portiere avversario Day. Foden sigla il 2-0 al 75'. Il Newport trova il 2-1 con Amond all'88'. Foden segna la doppietta al 90', Mahrez chiude i giochi al 94'. Negli altri match, Brighton-Derby County 2-1 e Wimbledon-Millwall 0-1.

Certe partite può offrirle solo la FA Cup, competizione in cui le differenze di categoria molto spesso svaniscono, e anche il Newport County, squadra gallese 15esima in League Two (quarta serie inglese) può mettere in difficoltà i fuoriclasse del Manchester City. Il Rodney Parade di Newport è situato in un angolo di mondo dove conoscono molto più la palla ovale rispetto al calcio. Anche lo stadio porta i segni di questa preferenza: il campo è fangoso e sull'erba si vedono righe tracciate da gesso che rimandano all'ultima partita della squadra locale di rugby. È proprio del Newport la prima grande occasione del match: dopo un quarto d'ora Ederson deve compiere gli straordinari per respingere un colpo di testa ravvicinato di Bakinson. Il Newport si difende ordinatamente e, buttandola sul piano dell'agonismo, riesce a tenere testa al City, che si presenta con molti titolari nonostante l'impegno sulla carta agevole. Guardiola comincia a spazientirsi e chiede maggior movimento ai suoi, che non abbinano la pericolosità offensiva a percentuali irreali di possesso palla. Si comincia a fare sul serio solo al 34', quando Sané, liberato da un triangolo in area, colpisce la traversa. Mahrez è intraprendente ma fumoso. Gabriel Jesus è quello del Mondiale russo: inconcludente negli ultimi 16 metri. E così, lo 0-0 dell'intervallo è un risultato sorprendente solo per chi non ha visto il primo tempo.

Nella ripresa la differenza di valori trova conferme sul campo, perché il City gioca con tutt'altro piglio. Meno raffinato, più diretto, anche se ha bisogno di un po' di fortuna per passare in vantaggio. Al 51' Sané triangola con Gabriel Jesus, il sinistro è parabile, ma il portiere avversario Day buca l'intervento e riesce a opporsi solo con la faccia. La palla va comunque lentamente in rete. Da qui in poi è il monologo che si pronosticava alla vigilia: un tiro a bersaglio a cui partecipa anche Foden, autore di due gol con altrettante azioni personali al 75' e all'89'. In mezzo, una rete storica: è quella di Padraig Amond, 31enne attaccante irlandese, che sfrutta un'indecisione della difesa del City nel respingere un lancio lungo e con un tocco sotto beffa Ederson piazzato fuori dai pali. È il parziale 2-1, un gol che infiamma il Rodney Parade e fa pensare a un finale da favola. Ma le categorie esistono perché marcano una differenza di qualità, e il City reagisce allo schiaffo dandone due in cinque minuti: dopo la doppietta di Foden arriva anche il 4-1 firmato Mahrez. Guardiola è ai quarti di FA Cup, ma con qualche spavento di troppo.

Il Newport esce dal campo battuto ma tra gli applausi del suo pubblico. Nelle altre partite di giornata, il Brighton batte 2-1 il Derby County di Frank Lampard, squadra di Championship: uno-due che porta la firma di Knockaert al 33' e Locadia al 47' del primo tempo, inutile la rete di Cole all'81'. È ai quarti anche il Millwall (Championship) che vince 1-0 sul campo del Wimbledon (terza divisione) grazie al gol di Wallace al 5'. Con lo stesso risultato il Watford aveva sconfitto venerdì sera il Qpr.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments