Dramma Sala, Taffarel offre aiuto alla famiglia: "Potremmo essere parenti"

L'ex portiere verdeoro: "Tutti i Taffarel, in Brasile e Argentina, hanno la stessa radice"

  • A
  • A
  • A

Il dramma che ha colpito Emiliano Raúl Sala Taffarel e il pilota del Piper Malibu che stava trasportando il neoacquisto del Cardiff City da Nantes alla capitale del Galles per iniziare un nuovo capitolo di vita tra i “Bluebirds”, ha sconvolto il mondo intero e leggendo il nome completo dell'attaccante classe 1990 un giornalista brasiliano, incuriosito dal cognome, Taffarel, ha contattato lo storico ex portiere della nazionale brasiliana per scoprire se tra i due ci fosse un legame di parentela.
"È molto probabile" ha risposto il preparatore dei portieri del Galatasaray, che ha spiegato al collega sudamericano che tutti i Taffarel in Brasile e Argentina condividono la stessa origine: un patriarca che ha iniziato la dinastia tra il 12esimo e il 13esimo secolo in Veneto, circa dove oggi sorge la città di Treviso. Alla fine del 19esimo secolo la famiglia migrò in Sud America, una parte andò in Argentina e un'altra in Brasile, e stando a quanto sostiene Claudio Taffarel oggi sono circa 1.300 i familiari sparsi tra Brasile, Argentina e Italia, tanto che ogni due anni organizzano un'allargata 'riunione di famiglia' in una città del Sud America.
Taffarel non è certo di essere parente di Sala, ma è stato così toccato dalla sua storia che ha offerto il proprio aiuto alla famiglia dell'attaccante.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments