Cile, scontri tra tifosi del Colo Colo e Santiago Wanderers: incidenti e feriti

Ultras casalinghi hanno attaccato il pullman dei tifosi ospiti, la gara rinviata dalla polizia

  • A
  • A
  • A

Arriva dal Cile l'ultimo episodio di violenza legata al mondo del calcio. Un gruppo di "tifosi" del Santiago Wanderers ha assaltato un pullman di supporter del Colo Colo che stava avvicinandosi allo stadio poco prima dell'inizio del match. Sono partiti tafferugli tra ultras con incidenti e feriti, sedati con difficoltà dalla polizia (chiamata dai residenti della zona) che poi ha ordinato il rinvio della partita.

La banda di criminali, già conosciuta dalle forze dell'ordine per giri loschi attorno alla prima squadra dei Wanderers, ha attaccato il bus ospite che si stava dirigendo verso la Elias Figueroa distruggendolo con pugni, calci e spranghe. La polizia ha bloccato i collegamenti tra Valparaiso e Vina del Mar per sicurezza ma poi è dovuta intervenire anche a ridosso dello stadio, dove sono stati presi di mira anche giornalisti e fotografi, e perfino all'interno dell'impianto.

Per questo motivo il Colo Colo non ha potuto festeggiare serenamente la vittoria nel torneo di Apertura della Prima Divisione cilena: i Colocolinos hanno chiuso a 33 punti (e una gara da recuperare, appunto quella contro i Wanderers) contro i 32 dell'Universidad Catolica.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti