LA DECISIONE

Caso Emiliano Sala, la FIFA ha deciso: il Cardiff dovrà versare 6 milioni al Nantes

La commissione giocatori del massimo organismo calcistico si è espressa sulla vicenda giudiziaria tra i due club, ma la 'guerra' non è finita

  • A
  • A
  • A

La FIFA prova a mettere la parola fine alla vicenda giudiziaria che ha seguito la tragica morte di Emiliano Sala. Sul caso si è espressa oggi la commissione giocatori del massimo organismo calcistico, che si occupa dello status degli atleti: il Cardiff dovrà pagare 6 milioni di euro al Nantes. Non l'intera cifra del trasferimento, dunque, ma circa un terzo dei 17 milioni pattuiti per il trasferimento dalla Francia al Galles del calciatore argentino. 

Il Nantes, squadra in cui Sala giocava fino al tragico incidente aereo dello scorso gennaio, aveva infatti chiesto al Cardiff, club che aveva acquistato l'attaccante 29enne, di pagare l'intera cifra concordata per il trasferimento. I gallesi però si erano rifiutati di farlo ("Non pagheremo un solo penny") perché Sala era morto dopo che il Piper a noleggio su cui stava sorvolando il canale della Manica era precipitato per cause ancora tutte da chiarire.

La decisione della FIFA è arrivata, come spiegato in una nota ufficiale, tenendo conto delle "circostanze specifiche e uniche di questa tragica situazione", ma la battaglia giudiziaria è tutt'altro che conclusa: entrambi i club infatti hanno la possibilità di fare ricorso contro la decisione al Tas di Losanna. E il Cardiff lo farà, come dallo stesso club gallese. E mentre si discute di soldi, si cerca ancora una spiegazione all'assurda morte di un ragazzo di 29 anni.

Vedi anche La madre di Sala: "Dolore e rabbia, troppe cose non chiare" Calcio estero La madre di Sala: "Dolore e rabbia, troppe cose non chiare"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments