GERMANIA

Bundesliga: vincono Bayern e Dortmund, Werder retrocesso

Nell'ultima giornata, i bavaresi e i gialloneri battono Augsburg e Leverkusen. La formazione di Schaaf in Zweite Liga dopo il ko per 4-2 con il Gladbach, Colonia al playout. Union Berlino in Conference League: 2-1 al Lipsia

  • A
  • A
  • A

L'ultima giornata di Bundesliga si chiude con le vittorie di Bayern e Dortmund, che superano rispettivamente Ausgburg (5-2, Lewandowski segna e supera Müller) e Leverkusen (3-1). In Conference League va l'Union Berlino, che batte 2-1 il Lipsia. Retrocede direttamente il Werder Brema, travolto 4-2 dal Borussia Mönchengladbach: al playout ci va il Colonia grazie all'1-0 allo Schalke. Wolfsburg ko col Mainz, vincono Hoffenheim, Eintracht ed Hertha.

BAYERN-AUGSBURG 5-2
Ultima giornata di Bundesliga all'insegna di record, quello di Lewadowski, e addii, con Flick, Boateng, Martinez e Alaba che salutano il Bayern. E i campioni di Germania decidono di congedarsi con una vittoria per 5-2 contro l'Ausburg: la sfida dell'Allianz Arena si sblocca al 9', quando dopo una lunga manovra Gnabry mette il pallone al centro, con Gouweleeuw che nel tentativo di anticipare Coman insacca nella propria porta. Al 23', ecco il raddoppio grazie al colpo di testa di Gnabry, che batte Gikiewicz dopo due parate ed un palo nella stessa azione, mentre due minuti dopo Neuer para un rigore a Caligiuri. Il 3-0 arriva al 33', con il destro all'incrocio dalla lunga distanza di Kimmich, mentre al 43' Coman firma il poker con un terrificante destro dalla distanza. Nella ripresa, l'Augsburg accorcia le distanze con il colpo di testa di Hahn (67') e il destro in area di Niederlechner (72'). Proprio al 90', ecco il gol tanto atteso dal Bayern: Robert Lewandowski si fionda sulla parata di Gikiewicz, salta il connazionale e realizza il suo 41esimo gol in campionato, che gli vale il sorpasso a Gerd Müller: il polacco è ora il miglior marcatore in una singola stagione di Bundesliga. Il Bayern, invece, si congeda con 78 punti e 99 reti.

DORTMUND-LEVERKUSEN 3-1
Il Dortmund chiude al terzo posto grazie al ko del Wolfsburg e, soprattutto, al 3-1 sul Leverkusen. Al Signal Iduna Park, i gialloneri impiegano appena 5 minuti a sbloccare il risultato: le aspirine sbagliano in uscita, gli uomini di Terzic recuperano il pallone e con Reinier servono Haaland, che con un diagonale mancino batte Hradecky. Gli ospiti rispondono con il destro in area di Paulinho, murato da un ottimo intervento di Burki. A inizio ripresa, Reus trova il raddoppio su punizione con un tiro-cross su punizione che inganna il portiere del Leverkusen. La partita si chiude ufficialmente all'84', con Haaland che firma il raddoppio sfruttando l'errore difensivo delle aspirine dopo aver saltato Hradecky. Prima del recupero, la formazione di Wolf accorcia le distanze con il rigore di Lars Bender causato dal fallo di Emre Can su Schick. Finisce 3-1: il Dortmund termina il campionato con 64 punti e saluta Piszczek, all'ultima con i gialloneri. Il Leverkusen, già sicuro del sesto posto, resta invece a quota 52. 

UNION BERLINO-LIPSIA 2-1
Impresa dell'Union Berlino, che sotto di un gol rimonta il Lipsia e centra la sua prima, storica partecipazione ad una coppa europea. Il club della capitale gioca con maggior vigore, visto l'obiettivo da centrare, e al 34' costruisce la migliore occasione del primo tempo: il palo colpito da Petar Musa, con gli ospiti che non vanno oltre il tiro fuori di Sabitzer. Nella ripresa, però, la formazione di Nagelsmann, all'ultima sulla panchina del Lipsia, passa in vantaggio: l'ex Roma Justin Kluivert riceve da Nkunku, supera Luthe autore di una pessima uscita e insacca a porta vuota. Al 67', lo splendido destro al volo di Friedrich sull'angolo battuto da Trimmel vale l'1-1. Proprio al 92', arriva il gol che qualifica in Conference League l'Union Berlino: al 92', Kruse segna infatti il 2-1 e regala ai suoi il settimo posto, condannando il suo ex club, il Borussia Mönchengladbach, ad un anno senza Europa. Nagelsmann, invece, saluta con un ininfluente ko: il Lipsia chiude al secondo posto con 65 punti.

LE ALTRE PARTITE
Il Wolfsburg chiude al quarto posto dopo il ko per 3-2 in casa con il Mainz: Philipp (47') e Joao Victor (66') non riescono ad evitare la sconfitta ai Lupi, che cadono sotto i colpi di Boetius (44'), Quaison (54') e Bell (77'). Il Borussia Mönchengladbach vince 4-2 ma non riesce a centrare la Conference League dato il successo dell'Union Berlino: le reti di Stindl (3'), Thuram (52'), Bensebaini (58') e Neuhaus (67') condannano però il Werder Brema, in gol con Rashica e Fullkrug ma retrocesso in Zweite Liga a causa di Bornauw, che all'86' segna e regala l'1-0 al Colonia, al playout grazie al successo sullo Schalke. Si salva invece l'Arminia Bielefeld: 2-0 a Stoccarda con il rigore al 66' di Klos e la rete al 72' di Doan. Chiudono con una vittoria anche Eintracht e Hoffenheim: a Francoforte, le reti di André Silva (rigore al 62'), Toure e Ache valgono il 3-1 sul Friburgo, in gol con Woo-Yeoung, mentre a Sinsheim Adamyan e Kramaric stendono 2-1 l'Hertha, che passa in vantaggio con Darida (43') ma chiude la Bundesliga con un ko nel giorno del ritiro di Sami Khedira.

I VERDETTI
Campione: Bayern Monaco
In Champions League: Lipsia, Dortmund e Wolfsburg
In Europa League: Eintracht Francoforte e Leverkusen
In Conference League: Union Berlino (Playoff)
Al playout: Colonia
Retrocesse: Werder Brema e Schalke

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments