GERMANIA

Bundesliga: il M’Gladbach va in Champions, il Leverkusen si deve accontentare dell’Europa League

Ultimi verdetti del campionato tedesco: il Dusseldorf retrocede in Zweite Liga, il Werder Brema andrà agli spareggi per la salvezza

  • A
  • A
  • A

Ultima giornata di Bundesliga e ultimi verdetti ufficiali. Il Monchengladbach piega 2-1 in casa l’Hertha Berlino e si assicura la partecipazione alla prossima edizione della Champions League; a farne le spese è il Bayer Leverkusen, a cui non basta superare 1-0 il Mainz. In vetta vincono Bayern e Lipsia, mentre il Dortmund secondo perde 4-0 contro l’Hoffenheim (poker di Kramaric). Il Dusseldorf retrocede in Zweite Liga; il Werder Brema va ai playout.

WOLFSBURG-BAYERN MONACO 0-4

Il Bayern Monaco chiude l’ennesimo campionato consecutivo vinto con un netto successo sul campo del Wolfsburg, che disputerà i playoff della prossima Europa League. I pluricampioni di Germania si portano in vantaggio al 4’ con Coman: pallone in profondità di Muller per l’ex Juventus, che entra in area e incrocia il destro rasoterra sul secondo palo. Nulla da fare per il portiere. Al 37’ un tiro imprendibile da fuori da parte di Cuisance si trasforma in uno straordinario mancino letale all’incrocio dei pali: 2-0 per il Bayern. Al 72’ Lewandowski trasforma agevolmente un rigore conquistato da Cuisance, mente Muller sigla col destro il poker definitivo, nonché il centesimo gol in campionato per i bavaresi in questo campionato. Il Bayern totalizza così 82 punti in classifica.

BORUSSIA DORTMUND-HOFFENHEIM 0-4

Brutto ko interno per il Borussia Dortmund, già ampiamente sicuro del secondo posto, nell’ultima (per quanto irrilevante) giornata di campionato sotto i colpi di un Kramaric in grande forma. All’8’ gli ospiti sbloccano il risultato grazie a Kramaric che, ben servito fuori dall’area, piazza di prima il destro e batte il portiere avversario con un gran gol. Lo stesso attaccante croato si ripeterà allo scoccare della mezz’ora, quando il suggerimento di Skov gli consente di superare Burki da due passi: doppietta e 2-0 a favore degli ospiti. A inizio ripresa arriva addirittura il poker personale per Kramaric: prima saltando due avversari e infilando Burki, su assist di Bebou, e poi trasformando il rigore concesso per un fallo di Hummels su Dabbur. L’Hoffenheim termina sesto e accede in Europa League.

AUGSBURG-LIPSIA 1-2

Timo Werner lascia il Lipsia con una doppietta che gli consente di diventare il migliore marcatore nella storia del club, che chiude in terza posizione. Il futuro attaccante del Chelsea sblocca la situazione a favore degli ospiti dopo essere stato servito con un bell’assist in profondità da parte di Haidare; Werner salta poi il portiere e scarica in rete a porta vuota. L’Augsburg pareggia i conti al 72’ con un gran destro da fuori area di Vargas, ma a 8’ dalla fine lo stesso Werner scatta in posizione regolare e scaglia un diagonale destro che piega la mano a Koubek. Terza piazza dunque per i Tori Rossi; l’Augsburg chiude quattordicesimo a pari punti con il Colonia.

BORUSSIA MONCHENGLADBACH-HERTHA BERLINO 2-1

Il Borussia Monchengladbach può festeggiare proprio all’ultima giornata di campionato l’accesso alla prossima edizione di Champions League grazie al successo casalingo contro l’Hertha Berlino. Al 7’ Embolo riceve il lancio lungo, entra in area e difende benissimo il pallone, in attesa dell’arrivo di Hofmann, sul quale scarica l’assist; conclusione di prima e portiere battuto. I padroni di casa sprecano qualche occasione di troppo ma riescono comunque a chiudere definitivamente i conti con il migliore in campo: Embolo si scambia il favore con Hofmann, il cui traversone permette al primo di siglare comodamente il 2-0 al 78’. Ibisevic mette “paura” al Borussia, ma ormai è troppo tardi per ribaltare i verdetti europei. M’Gladbach quarto; Hertha decimo.

BAYER LEVERKUSEN-MAINZ 1-0

A fare le spese del successo del Monchengladbach è il Bayer Leverkusen, che sognava un difficile accesso in Champions League e che comunque fa il suo dovere. Aspirine avanti dopo nemmeno due minuti di gioco, quando Volland riceve in area, salta un avversario e scarica di potenza in rete un ben sinistro di prima intenzione. È il gol che decide la sfida, anche se alla fine si rivelerà inutile per potere sperare in una qualificazione alla prossima Champions League. Il Leverkusen chiude quindi in quinta posizione, valida per l’Europa League. Il Mainz è tredicesimo.

LE ALTRE PARTITE

Poker del Friburgo, che chiude all’ottavo posto, in casa contro lo Schalke (dodicesimo): doppietta di Waldschmidt (20’ e 57’) e reti di Schmid e di Holer, con due assist di Gunter. L’Eintracht Francoforte conclude la propria stagione con un 3-2 sul Paderborn già retrocesso: Rode, Andrè Silva e Dost portano la formazione allenata da Hutter sul 3-0, prima che gli ospiti accorcino le distanze con Drager e Michel. L’Union Berlino chiude la sua ottima stagione con un tris e condanna il Dusseldorf alla retrocessione diretta in Zweite Liga: le reti di Ujah, Getner e Abdullahi valgono il 3-0 e un’ottima decima posizione in classifica. Può invece, per ora, tirare il fiato il Werder Brema, che completa un’ottima rimonta a fondo classifica e che ora si giocherà gli spareggi per potere restare in Bundesliga: i biancoverdi travolgono 6-1 il Colonia con doppietta di Osako e gol di Rashica, Fullkrug, Klaassen e Sargent. L’avversario dei playout potrà essere uno tra Heidenheim e Amburgo.

RISULTATI E CLASSIFICA

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments