Rio, tifoso ucciso a colpi pistola

Sangue a Rio de Janeiro: altri 8 sono rimasti feriti. "Sono molto triste, questo non è calcio" ha commentato il centrocampista Diego

  • A
  • A
  • A

Tragico pre-partita a Rio de Janeiro: un tifoso è stato ucciso con un colpo di pistola e altri 8 sono rimasti feriti poco prima dell'inizio della sfida tra Botafogo e Flamengo. La vittima, Diego Silva dos Santos aveva 28 anni e oltre a lui lo sparatore ha raggiunto anche altri tre. Cinque supporter sono invece rimasti feriti in una rissa. Sdegno e cordoglio anche tra i calciatori delle due squadre, divise da grande rivalità.

''Sono molto triste, questo non è calcio. Sono preoccupato per i nostri tifosi e le nostre famiglie quando vengono allo stadio. Dobbiamo rispettare i nostri avversari, il calcio e la vita'' ha commentato Diego, centrocampista del Flamengo. Gli episodi di violenza sono avvenuti  in un momento particolarmente critico per la città di Rio, dove le autorità locali stanno cercando di scongiurare uno sciopero degli agenti di polizia in protesta per il mancato pagamento degli stipendi. Il comune sta vivendo una grave crisi economica e il governo centrale è già intervenuto nei mesi scorsi per evitare la bancarotta. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti