Terza competizione Uefa, Agnelli annuncia il via libera dell'ECA

Il presidente dell'Associazione Club Europei sulla terza coppa che affiancherebbe Champions ed Europa League

  • A
  • A
  • A

L'Uefa sta studiando una terza competizione europea da affiancare a Champions ed Europa League, la conferma arriva dalle dichiarazioni di Andrea Agnelli, a Spalato per la riunione dei club europei. "In attesa dell'approvazione, diamo il consenso ad una terza coppa a partire dal 2021/22 e che farebbe salire a 96 il numero delle squadre europee coinvolte" le parole del presidente della Juventus che è anche numero uno dell'ECA.

Secondo quanto riportato dalla Bild qualche giorno fa, la rivoluzione Uefa per il triennio 2021-2024 confermerà le 32 squadre per la Champions League, ridurrà da 48 a 32 le squadre in Europa League e introdurrà appunto una terza coppa sempre composta da 32 squadre per un totale di 96. È dal 2000 che il calcio europeo conta solo due coppe, dal 1960 al 1999 (ultima vincitrice la Lazio) si era giocata la Coppa delle Coppe a cui accedevano le vincitrici delle coppe nazionali delle singole leghe.

Agnelli nel suo intervento ha sottolineato che le nuove norme sul fair-play finanziario "saranno più efficaci di quelle che abbiamo attualmente e che hanno portato già risultati incredibili come da poco annunciato dalla Uefa". L'Eca sta pensando anche a un nuovo modello di calendario internazionale a partire dal 2024.

Agnelli ha parlato anche della possibilità che le competizioni europee possano sfruttare Var in tutte le partite: "Siamo molto rispettosi della richiesta che viene dalla Uefa per una corretta formazione degli arbitri, affinché possano lavorare mantenendo lo standard richiesto come nei campionati che la hanno già introdotta".
La deadline è già fissata: "Speriamo che la prossima stagione la Uefa si trovi nella condizione di poterla introdurre nella Champions League e nell'Europa League. Quando inizi a lavorare con il Var e vedi che il margine di errore si riduce di un altro 5%, diventa una strada da percorrere", ha concluso il presidente della Juventus e dell'ECA.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments