Ancelotti e i club proibiti : "Inter, Lazio, Atletico e Barcellona"

Il tecnico del Bayern elenca le squadre "che non potrei mai allenare". E l'Italia? "Sono ancora giovane..."

  • A
  • A
  • A

Carlo Ancelotti compila la lista delle squadre "che non potrei mai allenare". Lo fa in una intervista agli spagnoli di Marca, ora che ha appena cominciato la sua avventura al Bayern Monaco. "Prima di tutto, sono tifoso del Milan". Dove ha vinto, tanto per citare solo la zona europea, 2 Champions da calciatore e 2 da allenatore. Dunque, per estensione, "mai e poi mai allenerei l'Inter".
In tema-Italia, c'è anche la Roma che è stata la sua grande avventura di calciatore in gioventù  e nella prima maturità. "Quindi, non andrei nemmeno ad allenare la Lazio. Mai". Con la Roma, lo scudetto del 1983, la Coppa campioni sfumata ai rigori col Liverpool nel 1984 (sempre col Liverpool, la Champions sfumata col Milan nel 2005) prima del passaggio al Milan nel 1987.
Da ultimo, la Spagna: "I miei due anni al Real Madrid sono stati magnifici, abbiamo vinto la decima Champions ed è stata una esperienza fantastica". Ragione per la quale, "non potrei nemmeno allenatore l'Atletico Madrid o il Barcellona".
Non resta che stabilire quali squadre non allenerebbe in Francia e Inghilterra dopo le sue avventura a Paris St Germain e Chelsea. Ma questo non gli viene chiesto. Mentre per la Nazionale italiana, una settimana fa aveva detto che sì, ci pensa, ma non ha ancora l'età giusta. A 57 anni, si sente ancora nel pieno vigore dell'allenamento giorno dopo giorno. Dopo il Bayern, fra due anni, vedremo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments