Amichevoli: sospesa Udinese-Galatasaray per lancio di fumogeni dalla curva turca

Il match di Klagenfurt interrotto al 35' sullo 0-0 a causa delle intemperanze dei tifosi giallorossi

  • A
  • A
  • A

Siamo solo a luglio ma il calcio mette già in mostra il suo lato peggiore. L'ultimo esempio arriva da Klagenfurt dove l'amichevole tra Udinese e Galatasaray è stata interrotta dopo poco più di mezz'ora a causa del lancio di petardi e fumogeni in campo ad opera dei tifosi turchi. L'arbitro, dopo avere verificato l'impossibilità di proseguire, ha invitato le squadre a tornare negli spogliatoi. Al momento dello stop il risultato era fermo sullo 0-0.

Passano soli tre minuti e l'arbitro Di Wieser è costretto a fermare il gioco per il primo lancio di fumogeni e petardi da parte dei tifosi turchi. In precedenza era stato Bruno Fernandes a sfiorare il gol. Si riparte e, dopo un paio di clamorose occasioni per parte fallite da Oztek e dallo scatenato Bruno Fernandes, dal settore dei sostenitori del Galatasaray ricomincia il fitto lancio di petardi. A questo punto il direttore di gara non può che arrendersi all'evidenza: squadre negli spogliatoi e partita finita. Furibondo il direttore sportivo dell'Udinese, Cristiano Giaretta: "Peccato perché è stata un'opportunità persa per tutti ma non c'erano le condizioni di sicurezza per proseguire. Abbiamo deciso con la dirigenza del Galatasaray di interrompere la gara, ma dà fastidio perdere questa occasione di allenamento per colpa di alcuni idioti. Ne prenderemo atto per le prossime amichevoli".

Tris del Torino che a Bormio batte 3-1 il Renate. Ad aprire le marcature è Glik che al 6' segna di testa su corner battuto da Baselli. Il raddoppio è firmato da Acquah, che scatta in contropiede e trafigge Moschin in uscita. Il Renate accorcia le distanze prima dell'intervallo con Valotti, poi a siglare la rete del 3-1 è Benassi, bravo a inserirsi da dietro e a insaccare con un gran tiro da due passi. Sorride anche il Palermo che a Temù batte 2-1 gli israeliani dell'Hapoel Haifa. E' Brugman, al 10', a portare in vantaggio i rosanero di Iachini con un gran tiro di esterno destro. Swisa su rigore regala il pareggio all'Hapoel, ma Jajalo proprio allo scadere firma il 2-1 su punizione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments