"Tiki Taka", una stagione da record

La quarta stagione su Italia 1 segna una media del 9% di share commerciale con 469.000 spettatori

"Tiki Taka", una stagione da record

Non smette di stupire “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”, che ieri sera, in occasione dell’ultima puntata stagionale, ha registrato l’11.11% di share sul pubblico attivo con 475.000 telespettatori totali. Arrivata alla quarta stagione, la trasmissione di Italia 1 condotta da Pierluigi Pardo si è confermata il punto di riferimento del panorama televisivo per tutti gli appassionati di sport e non solo, raccogliendo un ascolto medio pari al 9% di share commerciale e 469.000 spettatori.

Il programma realizzato dalla struttura di Videonews diretta da Claudio Brachino, ha collezionato da inizio campionato risultati eccezionali, toccando punte di oltre il 16% di share, che sul pubblico più giovane (15-34 anni) hanno sfiorato il 22%.

Un successo certificato non solo dal pubblico a casa, ma anche dagli addetti ai lavori e dai tifosi vip: durante l’arco della stagione, da agosto a maggio, oltre 500 ospiti tra protagonisti del mondo del calcio, giornalisti, artisti e showgirl hanno avuto il piacere di entrare nel salotto di Tiki Taka.

Grande successo anche sul fronte social: l’hashtag ufficiale della trasmissione #tikitaka occupa sempre, nei giorni di messa in onda, le prime posizioni della top ten degli argomenti più discussi della serata.

TAGS:
Tiki taka
Calcio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X