Calcio amarcord: Totti, che cucchiaio! Rivivi Inter-Roma 2-3 del 2005

I giallorossi riescono a sbancare San Siro dopo undici anni: ai nerazzurri non basta l'Imperatore Adriano

  • A
  • A
  • A

L'Inter di Mancini in casa sembra insuperabile: viene da 4 vittorie su 4 partite giocate a San Siro, con 12 gol fatti e nessuno subito. La Roma però ha 9 punti in classifica, non può permettersi di sbagliare e al primo affondo, dopo 12 minuti, colpisce con Montella. I nerazzurri reagiscono, Cruz prende la traversa, ma alla mezz'ora inventa Totti. Vede Julio Cesar fuori dai pali e prova il cucchiaio: è il 2-0 giallorosso.  L'Inter accusa il colpo, Mancini nel secondo tempo gioca la carta Adriano, ma proprio a inizio ripresa l'arbitro Rosetti vede una trattenuta di Samuel su Montella e concede il rigore che Totti realizza. I padroni di casa non mollano, la Roma si rilassa e Adriano sale in cattedra. La sua doppietta riapre la partita e Martins sfiora il pari, in una gara che diventa un assedio nerazzurro. La partita si innervosisce e si conclude con le espulsioni di Totti e Veron, ma il risultato non cambia. Passa la Roma.

Rivivi le emozioni di Inter-Roma 2-3 del 26 ottobre 2005 nel servizio di Controcampo

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments