CAGLIARI-SAMPDORIA 3-1

Serie A, Cagliari-Sampdoria 3-1: prima vittoria per i sardi

Alla Unipol Domus decidono una doppietta di Joao Pedro e un destro di Caceres. Inutile per i blucerchiati la rete di Thorsby nel finale

  • A
  • A
  • A

Nel lunch match dell'ottava giornata di Serie A il Cagliari batte la Sampdoria 3-1 e conquista la prima vittoria stagionale agganciando i blucerchiati a quota 6 punti. Alla Unipol Domus i sardi sbloccano subito il match con un colpo di testa di Joa Pedro (4'), poi Candreva centra un palo. Nella ripresa Caceres (75') raddoppia e Thorsby (83') prova a riaprire la gara, ma Joao Pedro (94') blinda il risultato nel finale. 

LA PARTITA
Senza Damsgaard, alla Unipol Domus D'Aversa preferisce Askildsen a Ekdal e passa al 4-3-3 piazzando Candreva nel tridente insieme a Quagliarella e al rientrante Gabbiadini. Mazzarri invece non rinuncia ai nazionali Caceres, Godin e Nandez e davanti si affida ancora al tandem Keita-Joao Pedro. Più alto e aggressivo è il Cagliari a inziare meglio cercando di dare ampiezza alla manovra e di spingere sugli esterni. Caceres, Marin e Keita provano a far saltare subito il banco, ma la difesa blucerchiata respinge. Così dopo solo 4' tocca a Joao Pedro sbloccare la gara di testa su perfetto assist di Keita. Toccato duro da Colley sull'azione del gol, Dalbert lascia il posto a Deiola e poco dopo Candreva centra il palo sugli sviluppi di una buona ripartenza. Da una parte Adrien Silva e Quagliarella ci provano dal limite, ma Godin e Cragno sono attenti. Dall'altra invece è ancora Keita il più attivo e Nandez protesta per un contatto in area dopo una buona combianzione a destra. Occasioni che tengono vivo il match e aumentano il ritmo. In controllo, il Cagliari prova a gestire il match abbassando il baricentro e cercando poi di colpire in contropiede appoggiandosi alle punte e alle accelerazioni di Nandez e agli inserimenti di Caceres. Più ordinata in mediana, la Samp invece si affida alla manovra da dietro e alle invenzioni di Candreva tra le linee per provare a scardinare il bunker rossoblù. Godin ferma Candreva lanciato a rete, poi Audreo anticipa Keita. 

La ripresa si apre con una parata di Audero su Marin e l'inversione degli esterni d'attacco per la Samp. Cambio tattico che dà più spinta e certezze ai blucerchiati e costringe i padroni di casa a difendersi e a giocare di rimessa. Gabbiadini ha una buona chance per colpire, ma calcia a lato. Poi Lykogiannis ferma Bereszynski. A caccia di energie e idee, D'Aversa leva Gabbiadini e fa entrare Caputo passando al 4-3-1-2 con Candreva dietro alle punte. Mossa che aumenta la pressione blucerchiata, ma concede anche spazio alle ripartenze dei sardi. Da una parte Quagliarella colpisce di testa in area ma non centra la porta. Dall'altra invece Keita calcia a lato da ottima posizione, Marin spara alto dal limite e Audero esce bene ancora su Keita. Tre lampi che interrompono il forcing blucerchiato e preparano il terreno al raddoppio di sardi. Ad allungare le distanze ci pensa Caceres con un destro dal limite deviato da Thorsby alle spalle di Audero. Deviazione sfortunata che Thorsby si fa subito perdonare riaprendo la gara con un tuffo di testa che fredda Cragno. Rete che accende il finale, ma che non basta alla Samp per rimettere la partita in carreggiata. Dopo una grande invenzione di Candreva, Colley spedisce a lato di testa, poi Cragno ferma Caputo e Joao Pedro chiude la pratica in contropiede nel recupero firmando una grande doppietta. Il Cagliari rialza la testa, la Samp affonda.
 

LE PAGELLE
Joao Pedro 7,5: cecchino rossoblù. Sempre pronto ad andare a rimorchio sulle giocate di Keita e a farsi trovare dai compagni per far respirare la squadra e attaccare la profondità. Spinge fino alla fine e firma una gran doppietta
Keita 7: è l'uomo più attivo e pericoloso del Cagliari. Strappa e accelera, tenendo impegnata la difesa blucerchiata con le sue ripartenze. Pennellata per Joao Pedro sul gol che sblocca la gara
Godin 6,5: esperienza e personalità al centro della difesa. Gioca solo un'ora, ma finché resta in campo guida con fisicità e senso della posizione il reparto limitando Quagliarella
Caceres 6,5: diligente in copertura, propositivo in fascia insieme a Nandez. Firma la rete del raddoppio con la complicità di Thorsby
Candreva 6,5: inizia a sinistra, ma si sposta spesso a destra per ritrovare le sensazioni giuste. Corre, lotta e inventa, ma è meno preciso del solito. Nel primo tempo centra un palo con un bel destro a giro, nelal ripresa si piazza dietro le punte e aumenta la qualità delle giocate
Quagliarella 5: Godin gli sta addosso ed è costretto a giocare spalle alla porta. Si muove poco in profondità e davanti la Samp spara a salve
Gabbiadini 5: D'Aversa lo piazza a destra per provare a sfruttare il suo sinistro, ma non riesce mai ad accentrarsi e a inquadrare la porta. In difficoltà anche nell'uno contro uno. In campo meno di un'ora
 

IL TABELLINO
CAGLIARI-SAMPDORIA 3-1
Cagliari (4-4-2): Cragno 6,5; Caceres 6,5, Godin 6,5 (13' st Ceppitelli 6), Carboni 6, Lykogiannis 6; Nandez 6,5, Marin 6, Strootman 5,5, Dalbert sv (11' Deiola 5,5); Keita 7 (41' st Pavoletti sv), Joao Pedro 7,5.
A disp.: Aresti, Radunovic, Bellanova, Altare, Farias, Pereiro, Oliva, Zappa, Grassi. All.: Mazzarri 6,5
Sampdoria (4-3-3): Audero 6; Bereszynski 6 (42' st Depaoli sv), Yoshida 5,5, Colley 6, Augello 5,5 (19' st Murru 5,5); Thorsby 6,5, Adrien Silva 5,5, Askildsen 5 (19' st Verre 5,5); Gabbiadini 5 (9' st Caputo 6), Quagliarella 5, Candreva 6,5.
A disp.: Falcone, Chabot, Ekdal, Ciervo, Dragusin, Ferrari, Yepes Laut, Trimboli. All.: D'Aversa
Arbitro: Marchetti
Marcatori: 4' Joao Pedro, Strootman, Pavoletti (C), 29' st Caceres (C), 38' st Thorsby (S), 49' st Joao Pedro (C)
Ammoniti: Carboni, Deiola (C); Thorsby, Yoshida (S)
Espulsi: 47' st D'Aversa (S)


LE STATISTICHE
•    João Pedro è il calciatore che ha segnato in percentuale più reti della propria squadra (55%) in questa stagione di Serie A: 6/11.
•    La Sampdoria è diventata la vittima preferita di João Pedro in Serie A (sette gol) – sei di queste reti sono arrivate nelle cinque sfide più recenti contro i blucerchiati.
•    Il Cagliari ha interrotto una striscia di 10 match senza vittoria in Serie A (5N, 5P), l’ultimo successo dei sardi in campionato risaliva infatti allo scorso maggio contro il Benevento.
•    Il gol di João Pedro dopo 4 minuti è la rete più rapida messa a segno dal Cagliari in campionato a partire da quella di Lykogiannis, dopo 1 minuto lo scorso maggio v Benevento.
•    Il precedente assist di Keita Baldé in Serie A era arrivato nell'ottobre 2020 contro l'Atalanta, proprio con la maglia della Sampdoria.
•    Martín Cáceres non segnava in Serie A dallo scorso aprile in Verona-Fiorentina, la sua precedente rete in gare casalinghe nel torneo risaliva invece al dicembre 2017 in Verona-Juventus.
•    Martín Cáceres è il 2° difensore più "anziano" ad aver segnato in questa stagione di Serie A, dopo Domenico Criscito.
•    Morten Thorsby è uno degli unici due giocatori della Sampdoria ad aver segnato in tutte le ultime tre stagioni di Serie A, insieme a Fabio Quagliarella.
•    5° gol di Morten Thorsby in Serie A, le sue ultime quattro reti nel torneo sono state realizzate di testa.
•    La Sampdoria ha perso tre delle ultime quattro partite di campionato (1N), tante quante nelle precedenti 12 in Serie A.
•    La Sampdoria ha subito quattro gol nei primi 10 minuti di gioco in questo campionato, almeno il doppio di qualsiasi altra squadra.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments