BRESCIA-CAGLIARI

Brescia-Cagliari, 'Vaffa' all'arbitro: Balotelli espulso dopo otto minuti

SuperMario ha perso la testa, ma Corini lo difende: "Giallo eccessivo"

  • A
  • A
  • A

Prima il rosso per doppia ammonizione, poi la plateale reazione che farà discutere. Nel finale di Brescia-Cagliari Mario Balotelli, entrato da soli 8 minuti, ne ha combinata un'altra delle sue: entrata in modo scomposto sull'avversario alzando troppo la gamba e doppia ammonizione in un minuto decisa dall'arbitro Giua, che l'ha espulso per proteste. Il bomber bresciano a quel punto ha perso la testa e si è scagliato contro il direttore di gara, contenuto a fatica dai suoi compagni mentre gesticolava ed esclamava più volte diversi 'vaffa....'. SuperMario salterà la sfida col Milan di venerdì prossimo.

CORINI: "GIALLO ECCESSIVO"
Dopo la gara il tecnico del Brescia, Corini, ha commentato così il rosso al suo attaccante: "Espulsione Balotelli? Il cartellino giallo era eccessivo, Mario era sulla palla e non vede il difensore del Cagliari. Non riteneva giusta la decisione dell'arbitro e ha reagito. Era entrato con l'idea di farci vincere la partita, ma non abbiamo potuto sfruttarlo e siamo andati in inferiorità numerica. Abbiamo portato a casa un punto dopo averne sfiorati tre".

BALOTELLI: "CONTINUATE PURE A GIUDICARMI"
Dopo l'espulsione, Mario Balotelli è tornato a parlare con un storia pubblicata sul proprio profilo Instagram: "È incredibile come un episodio possa cambiare sempre in troppo negativo o troppo positivo l'opinione di tutti drasticamente sull'essere e sulla professionalità di una persona", ha scritto SuperMario. "Proseguirò con il mio lavoro quotidiano anche questa volta, non è un problema. Voi continuate a giudicarmi come volete", ha aggiunto Balotelli che, attraverso un'altra storia, si era in precedenza congratulato col compagno Torregrossa, autore di una doppietta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments