La Roma rimane in scia Milan

Olsen nel primo tempo salva i capitolini, che nella ripresa trovano la vittoria grazie a un rigore di Kolarov e a Fazio. Nel finale Sansone

di
  • A
  • A
  • A

Nel Monday Night della 24a giornata di Serie A, la Roma batte 2-1 il Bologna e rimane a -1 dal quarto posto occupato dal Milan. Gli emiliani dominano il primo tempo, ma Soriano, Poli ed Edera sbattono contro un grande Olsen che quando non ci arriva è salvato dalla traversa. Nella ripresa Di Francesco inserisce El Shaarawy che si procura il rigore trasformato da Kolarov (55'). Al 73' Fazio al volo fa 2-0, poi Sansone accorcia all'86'.

Missione compiuta, ma che sofferenza. Una Roma lenta e senza sbocchi in attacco viene dominata per tutto il primo tempo da un ottimo Bologna, che va a un soffio dal ripetere l'impresa di San Siro di due settimane fa. A differenza della gara con i nerazzurri, gli emiliani sbagliano troppi gol, un po' per imprecisione ma soprattutto per la grande serata di Olsen, protagonista assoluto nel successo giallorosso che consente di rimanere attaccati al Milan e al preziosissimo quarto posto. Senza i grandi interventi del portiere svedese nei primi 45', probabilmente staremmo qui a parlare della debacle dei ragazzi di Di Francesco.

Il tecnico ha il merito di azzeccare il cambio nell'intervallo, inserendo El Shaarawy per lo spaesato Cristante. Con Zaniolo spostato da destra a trequartista, la difesa del Bologna va più in affanno e da un rapido scambio tra il Faraone e Dzeko scaturisce il rigore che cambia il match. Kolarov si conferma cecchino infallibile, ma la serata di straordinari di Olsen non è finita e solo un suo pregevole volo nega il pari a Poli. I capitolini sono bravissimi sulle palle da fermo e dagli sviluppi di un corner nasce il 2-0 di Fazio. Partita finita? Per nulla, perché i ragazzi di Mihajlovic non mollano di un centimetro e dopo l'ennesima parata del portiere svedese Sansone trova il primo gol con la nuova maglia e riaccende le speranze. C'è però troppo poco tempo, il risultato non cambia più e Miha incassa così il primo ko della sua gestione a due giorni dal suo 50° compleanno. Il regalo i suoi, però, glielo hanno fatto con la prestazione e se la gara fosse finita in parità non c'era davvero nulla da dire. Putroppo gli applausi non portano punti, ma la strada intrapresa è quella giusta.

Olsen 8 - Prestazione super del numero 1 svedese, bravissimo due volte su Soriano e Poli, su Edera e Falcinelli. Incolpevole su Sansone: se la Roma non crolla nel primo tempo è solo merito suo.
Manolas 7 - Il greco è un autentico muro davanti alla difesa, fortissimo nei recuperi e sempre attento davanti a Olsen.
Cristante 5 - Prestazione opaca dell'ex atalantino, travolto dal dinamismo del centrocampo felsineo. Di Francesco gli evita la seconda frazione.

Soriano 7 - E' il più pericoloso dei suoi ma sbatte su un grande Olsen e contro la traversa. Ottimo lavoro anche a centrocampo. Con Mihajlovic si è ritrovato.
Sansone 6,5 - Alla prima da titolare con Miha, l'ex Villarreal gioca un'ottima gara, tenendo sempre in apprensione la retroguardia giallorossa. Suo il gol della speranza.
Edera 5 - La nota stonata dell'attacco bolognese che ha fatto ammattire la Roma per un tempo. Nel finale della prima frazione non sfrutta una ghiotta chance. Un po' troppo acerbo e leggerino.

ROMA-BOLOGNA 2-1
Roma (4-3-3): Olsen 8; Florenzi 5,5 (38' st Santon sv), Manolas 7, Fazio 6,5, Kolarov 6; Cristante 5 (1' st El Shaarawy 6,5), Nzonzi 6, Pellegrini 5,5; Zaniolo 6, Dzeko 6, Kluivert 5 (23' st De Rossi 6). A disp.: Mirante, Fuzato, Juan Jesus, Marcano, Pastore, Coric, Perotti. All.: Di Francesco 6
Bologna (4-3-3): Skorupski 6; Mbaye 5,5, Danilo 6,5, Helander 5,5, Dijks 5,5; Poli 6,5 (27' st Dzemaili 5,5), Pulgar 6,5 (30' st Falcinelli 5,5), Soriano 7; Edera 5 (21' st Svanberg 6); Santander 6, Sansone 6,5. A disp.: Da Costa, Santurro, Corbo, Calabresi, Paz, Donsah, Nagy, Krejci, Valencia. All.: Mihajlovic 6,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 10' st rig. Kolarov (R), 28' st Fazio (R), 39' st Sansone (B)
Ammoniti: Danilo (B), Pulgar (B), Cristante (R), Florenzi (R), Dijks (B), Manolas (R)

• La Roma ha collezionato 17 punti nelle ultime sette giornate di campionato (5V, 2N), primatista in questo parziale in Serie A al pari della Juventus.
• La Roma ha segnato 15 gol con i difensori in questo campionato, nessuna squadra ha realizzato più reti con il reparto difensivo.
• 20 tiri subiti oggi dalla Roma, non ne subiva così tanti in un match casalingo di campionato dai 23 contro l'Atalanta ad agosto.
• Aleksandar Kolarov è il difensore ad aver segnato più gol nei top-5 campionati europei 2018/19 (7 reti).
• Kolarov ha segnato 7 gol in questa Serie A, uno in più che nei precedenti tre campionati tra Roma e City (6 reti complessive).
• Kolarov ha trasformato 4 dei 5 rigori calciati in Serie A, 3 su 3 con la maglia della Roma.
• La Roma ha subito gol in 19 partite di questo campionato: dopo 24 giornate nella scorsa Serie A aveva subito gol in 14 gare.
• Nicola Sansone non segnava in Serie A dall'aprile 2016 contro il Torino: esattamente il 50% dei suoi gol in Serie A (13 su 26) sono arrivati in trasferta.
• 20 tiri per il Bologna in questo match: solo contro l'Empoli (22) ne ha fatti di più in un match esterno di questo campionato.
• Quattro gol per Fazio in questo campionato, tanti quanti realizzati nelle due precedenti stagioni di Serie A (due nel 2017/18 e due nel 2016/17).
• Quello di Edin Dzeko al 3' è stato il 150° tiro nello specchio per la Roma in questa Serie A: quella giallorossa è la formazione che ha effettuato più tiri in porta finora (153).
• Soriano ha effettuato 7 tiri in questo match, un suo record personale in una partita di Serie A.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments