Il Bologna ipoteca la salvezza

Dopo la paura per il gol di Pajac, arriva il ribaltone firmato Soriano, Orsolini e Sansone: felsinei a +8 dal terzultimo posto

  • A
  • A
  • A

Il Bologna trema al Dall'Ara contro l'Empoli, ma dopo l'iniziale svantaggio conquista un 3-1 che potrebbe rivelarsi fondamentale nella corsa salvezza. Ospiti avanti al 17' grazie a una conclusione di Pajac che sorprende Skorupski, piazzato male. Nella ripresa sono Soriano di testa (52'),  Orsolini con una prodezza personale (82') e Sansone a tempo scaduto (95') a regalare ai felsinei il +8 sulla zona retrocessione. I toscani vedono la Serie B.

LA PARTITA Bologna in apnea per un tempo, con l'Empoli che riapre la corsa alla salvezza. Poi nella ripresa si ribalta tutto: risultato e senso della partita, con gli emiliani che vincono, si confermano la squadra più in forma delle ultime settimana e si ritrovano a +8 dalla zona retrocessione. Punito forse oltre i propri demeriti un Empoli che si ritrova da -1 a -4 dall'Udinese quartultima. E ora è autorizzato a tremare. La posta in palio in campo dunque è alta, e la tensione altrettanto: lo dimostra quello che combina l'Empoli dopo appena tre minuti quando di fatto un tentativo di alleggerimento si tramuta in un assist per Orsolini, che con un gran destro dal limite sfiora il palo. Continua a giocare meglio il Bologna, con Pulgar che ci prova dalla distanza e soprattutto Sansone che trova il corridoio giusto per Palacio al 15': 'El Trenza' però alza troppo il diagonale, che sorvola la traversa. Sembra insomma prefigurarsi un pomeriggio in controllo per i felsinei, ma chi si porta in vantaggio è l'Empoli: al 17' Krunic strappa con le cattive (ma in maniera regolare) un pallone a Orsolini, quindi lo serve sulla sinistra per Pajac che vede Skorupski piazzato in maniera non ottimale e lo fulmina con una conclusione da posizione impossibile. Colpito a freddo, il Bologna prova a reagire e lo fa in maniera furiosa ma disordinata: al 25' Dijks trova un cross troppo lungo per Orsolini e gli altri, al 27' arriva uno spettacolare destro a giro di Sansone che Dragowski toglie dal sette, al 30' Palacio appoggia per Dzemaili che viene murato dalla difesa ospite (con proteste per possibile tocco di mano di Nikolaou). Il Bologna insiste e Mbaye con una conclusione in scivolata colpisce l'esterno della rete, ma poi rischia addirittura il raddoppio al 38', quando Krunic ci prova da lontano, Skorupski è imperfetto nella respinta e sul pallone piomba Caputo: sul suo servizio è però troppo morbido Farias.

I rossoblù orchestrano altre tre occasioni in pochi secondi al 43' (su calcio di punizione ci provano Lyanco di testa, poi Dzemaili e Pulgar da fuori area), ma è nella ripresa che riacciuffano la partita. Avviene al 52', quando Sansone lascia partire dalla destra un cross profondo sul secondo palo e Soriano di testa trova il pesantissimo gol del pareggio. Il Dall'Ara riprende a cantare e il Bologna a giocare a cuore più leggero. Tanto da cercare subito il vantaggio, come al 58', quando su punizione a due Pulgar apre per Orsolini, che con un bolide di sinistro sfiora la traversa. Al 61' arriverebbe poi un gol di Palacio, abile a raccogliere un pallone da posizione defilata e infilarlo sotto le gambe di Dragowski, ma Valeri annulla per fuorigioco (confermato dal silent check del Var). Al 66' Dzemaili pesca nell'area piccola Orsolini, che sceglie il piede sbagliato e manda sul fondo da ottima posizione. L'ex Ascoli e Atalanta rischia tantissimo al 71', quando azzarda una ruleta nella sua metà campo, perde palla e sul prosieguo dell'azione per poco Caputo non incorna in rete (bravo stavolta Skorupski). Lo stesso Orsolini si fa però perdonare all'82', quando raccoglie palla sulla destra, punta la porta e con il mancino a giro infila il pallone nel sette. La festa del Bologna è completa, o quasi: a tempo scaduto, in pieno contropiede, Dzemaili serve il neoentrato Krejci, che penetra in area e appoggia per Sansone che deve solo ribadire in rete. E a Bologna ormai si inizia a sentire distintamente profumo di salvezza.

LE PAGELLE Sansone 7 - Anche con il Bologna sotto si carica la squadra sulle spalle e non perde mai la bussola: assist per Soriano a parte, gran merito del risultato finale è suo.

Orsolini 6,5
- La classe abbonda, ma si accompagna a qualche errore di gioventù: pesano il pallone perso nell'azione che porta al gol di Pajac e un'assurda ruleta che per poco non si conclude nel gol di Caputo. Ma poi arriva un gol che è una vera e propria prodezza.

Skorupski 5,5
- Il Bologna vince, e va bene così. Ma nel primo tempo combina due pasticci che rischiano di inguaiare la squadra in una partita fondamentale. E in generale dà poca sicurezza al reparto.

Pajac 7 - Il suo non è un assist sbagliato, ma un gol cercato (vede il portiere mal posizionato e guarda la porta). Poi l'Empoli non va fino in fondo, ma la sua partita merita di essere premiata.

Farias 5
- Non era al meglio, ma sbaglia tutto ciò che può sbagliare. E ha sulla coscienza il mancato gol che avrebbe chiuso la partita.

Traoré 5
- Non gioca peggio di altri, ma è lui a perdersi Soriano nell'occasione del gol del pareggio, che spacca in due la partita.

IL TABELLINO BOLOGNA-EMPOLI 3-1
Bologna (4-3-3): Skorupski 5,5; Mbaye 5,5, Danilo 6, Lyanco 6, Dijks 6,5; Dzemaili 6,5, Pulgar 6 (33' st Poli 6), Soriano 7 (47' st Krejci 6,5); Orsolini 6,5, Palacio 6 (26' st Santander 6), Sansone 7. A disposizione: Da Costa, Calabresi, Helander, Paz, Donsah, Edera, Svanberg, Destro, Falcinelli. All.: Mihajlovic 6,5.
Empoli (3-5-2): Dragowski 6; Veseli 5,5, Nikolaou 5,5, Rasmussen 6 (41' st Mchedlidze sv); Di Lorenzo 5,5, Traorè 5, Bennacer 6, Krunic 6,5, Pajac 7 (36' st Pasqual sv); Farias 5 (21' st Acquah 5,5), Caputo 5. A disposizione: Provedel, Perucchini, Pasqual, Brighi, Capezzi, Ucan, Oberlin. All.: Andreazzoli 5,5.
Arbitro: Valeri
Marcatori: 17' Pajac (E), 7' st Soriano (B), 37 st' Orsolini (B), 48 st' Sansone (B)
Ammoniti: Mbaye, Orsolini, Soriano (B); Pajac, Krunic (E)

LE STATISTICHE • Il Bologna non vinceva cinque gare casalinghe di fila in Serie A dal dicembre 2002.
• L'Empoli è l'unica squadra di questo campionato a non aver vinto nessuna gara in trasferta: cinque punti in 17 partite esterne.
• L'Empoli è la squadra che ha perso più punti (27) da situazioni di vantaggio in questa Serie A (Fiorentina 24).
• Con il gol di Marko Pajac, il Bologna ha interrotto un'imbattibilità di 362 minuti in campionato.
• Il gol firmato da Marko Pajac è il secondo (sui 43 totali dei toscani) realizzato fuori area dall'Empoli in questa Serie A.
• Dei 19 gol messi a segno da Roberto Soriano in Serie A, soltanto due sono arrivati di testa: il primo, nel novembre 2013 (contro la Lazio), e l'ultimo.
• Il Bologna ha realizzato nove gol di testa in questa Serie A, tre degli ultimi quattro in casa.
• Tutti gli ultimi sei gol incassati dal Bologna in Serie A sono arrivati su azione, dopo che gli emiliani ne avevano subiti soltanto due degli otto precedenti da questa situazione di gioco.
• L'Empoli è la squadra che ha subito più gol di testa (14) in questo campionato.
• Riccardo Orsolini ha messo a segno sei gol in questo campionato, quattro nelle ultime sette presenze.
• Nicola Sansone ha segnato e fornito assist in uno stesso match di Serie A per la prima volta da aprile 2016.
• Il Bologna ha effettuato 24 tiri nel corso del match: record di conclusioni per la squadra rossoblù in questa Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments