SALERNITANA-ATALANTA 0-1

Serie A, Salernitana-Atalanta 0-1: decide un gol di Zapata 

All'Arechi i granata colpiscono una traversa con Mamadou Coulibaly e un palo con Obi, ma poi si fanno sorprendere dal bomber colombiano. Traversa anche di Gosens nel finale

  • A
  • A
  • A

L'Atalanta soffre, ma passa a Salerno e incassa la seconda vittoria stagionale. Nella quarta giornata di Serie A la squadra di Gasperini batte 0-1 la Salernitana e infligge ai granata la quarta sconfitta consecutiva. All'Arechi sono i padroni di casa a fare il match e a rendersi pericolosi con Mamadou Coulibaly e Obi (traversa e palo), ma poi a un quarto d'ora dal termine si fanno sorprendere da un guizzo in area di Zapata

LA PARTITA
Dopo il doppio falso passo con Bologna e Fiorentina, Gasperini si presenta all'Arechi con Zapata supportato da Malinovskyi e Miranchuk. Disperatamente a caccia di punti, Castori risponde invece affidandosi a Ribery, alla prima da titolare nella Salernitana, dietro a Gondo e Djuricic. Con l'Atalanta lenta e imprecisa negli appoggi, sono i padroni di casa a iniziare meglio pressando con ordine i portatori nerazzurri con i due Coulibaly e cercando di sfruttare gli spazi tra le linee. Il primo squillo arriva da Kechrida, ma il suo sinistro dal limite finisce alto di poco. Poi Valeri lascia correre un contatto in area tra Gondo e Palomino. Più aggressiva nei duelli e rapida sulle seconde palle è la Salernitana a spingere, costringendo la Dea ad arretrare sulle intuizioni di Ribery e ad affidarsi al palleggio per uscire dall'impasse. Palleggio che regala a Gosens una buona occasione neutralizzata da Belec, ma che non spaventa la Salernitana, sempre pronta ad appogiarsi a Gondo e ad andare a rimorchio. Da una parte Mamadou Coulibaly centra la traversa con un destro potente dal limite, poi Musso blocca un cross pericoloso di Kechrida e Demial chiude bene su Gondo. Dall'altra invece Gyomber sbilancia Gosens su una palla alta in area piccola e Zapata arriva tardi sugli sviluppi di una rapida ripartenza della Dea. Occasioni che tengono vivo il match, ma che non rompono l'equilibrio. 

La ripresa si apre con tre cambi di Gasperini (fuori Demiral, Pasalic e Miranchuk, dentro Djimsiti, Koopmeiners e Ilicic) e uno di Castori, costretto a togliere Ribery e a far entrare Obi passando al 3-5-2. Sostituzioni che per qualche minuto fanno tremare l'Atalanta. Dopo una bella sponda di Djuric, Musso vola subito all'incrocio dei pali su un sinistro velenoso di Gondo. Poi Kechrida porta palla per sessanta merti e Djuric spara a lato da buona posizione. Spunti che costringono la Dea a rimanere corta e a tenere il ritmo basso per non prestare il fianco alle ripartenze granata. Sugli sviluppi di un corner, Obi manca il bersaglio grosso di testa, poi centra il palo dopo un gran colpo di tacco di Bonazzoli. Occasioni a cui gli uomini di Gasperini replicano aumentando la qualità del palleggio sulla trequarti e affidandosi all'estro di Ilicic. Estro che a un quarto d'ora dal termine cambia rotta al match e porta al vantaggio nerazzurro. Pescato in area proprio dallo sloveno, Zapata sblocca la gara con un destro potente a due passi da Belec. Gol che rompe l'equilibro e nel finale apre gli spazi. Dopo un tacco di Ilicic, Zapata e Zappacosta sprecano tutto, ma Valeri ferma il gioco per una posizione irregolare. Poi è Gosens a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa che Gyomber devia sulla traversa. L'Atalanta trema, ma torna dall'Arechi con tre punti pesanti per la classifica. La Salernitana invece esce dal campo a testa alta, ma resta ancora a bocca asciutta. 


LE PAGELLE
Ribery 6,5: si piazza alle spalle di Gondo e Djuric dando esperienza e qualità alla manovra offensiva. Con la palla tra i piedi sbaglia pochissimo e i compagni si affidano alle sue giocate di classe a tutto campo. Dura un tempo, poi alza bandiera bianca
Gondo 7: insieme a Djuric lotta con Demiral, Palomino e Toloi sulle verticalizzazioni facendo valere il fisico e giocando bene di sponda. Prezioso a far salire la squadra e spesso pericoloso. Nella ripresa costringe Musso a un intervento super all'incrocio
M. Coulibaly 6,5: fa legna in mediana e imposta con sostanza e precisione. Ha gamba e quando ha spazio prova a inserirsi per vie centrali. Nel primo tempo colpisce la traversa con un bel destro dal limite 
Kechrida 6,5: ingaggia un bel duello con Gosens in fascia alternando un buon lavoro sia in fase di copertura, sia di impostazione. Copre e spinge 
Zapata 7: nel primo tempo il giropalla della Dea è lento e impreciso e dalle sue parti arrivano solo palle sporche. Troppo solo, fatica a trovare il guizzo giusto per liberarsi della marcatura. Nella ripresa firma con freddezza il gol che decide il match per tre punti pesantissimi in una giornata opaca
Ilicic 7: entra e spacca la partita con le sue invenzioni. Si muove bene sulla trequarti e inventa. Serve a Zapata l'assist per il gol che decide la gara
Palomino-Demiral 5,5: Gondo e Djuric sono duri da marcare e il confronto fisico è sempre ad alta tensione. Spesso costretti a usare le maniere forti
Miranchuk 5: Gasperini gli concede un chance, ma la spreca. Dovrebbe illuminare dietro a Zapata, ma dalle sue parti è spesso notte fonda. Gioca solo un tempo
 

IL TABELLINO
SALERNITANA-ATALANTA 0-1
Salernitana (3-4-1-2): Belec 6; Gyomber 6, Strandberg 6, Gagliolo 6 (23' st Bogdan 5,5); Kechrida 6,5, M. Coulibaly 6,5, L. Coulibaly 6, Ranieri 6 (16' st Jaroszynski 5,5); Ribery 6,5 (1' st Obi 6,5); Gondo 7 (16' st Bonazzoli 6,5), Djuric 6 (29' st Simy 6).
A disp.: Fiorillo, Schiavone, Di Tacchio, Kastanos, Zortea, Delli Carri, Vergani. All.: Castori 6
Atalanta (3-4-1-2): Musso 7; Toloi 6, Demiral 5,5 (1' st Djimsiti 6), Palomino 5,5; Maehle 5,5, Pasalic 5 (1' st Koopmeiners 6), Freuler 6, Gosens 6 (46' st Pezzella sv); Malinovskyi 5,5 (13' st Zappacosta 6); Miranchuk  5 (1' Ilicic 7), Zapata 7.
A disp: Rossi, Sportiello, Pessina, Lovato, Piccoli. All.: Gasperini 6,5
Arbitro: Valeri
Marcatori: 30' st Zapata (A)
Ammoniti: Djuric, Ranieri, Obi (S); Maehle, Toloi, Demiral, Malinovskyi (A)
Espulsi: -


LE STATISTICHE
- Duvan Zapata ha realizzato il primo storico gol in Serie A in una sfida tra Salernitana e Atalanta (due 0-0 nei primi due confronti).
- L'Atalanta ha iniziato il campionato vincendo le prime due trasferte per la terza stagione consecutiva, dopo esserci riuscita solamente una volta in precedenza nella propria storia (2000/01).
- Duvan Zapata ha preso parte ad almeno un gol in tutte le ultime cinque sfide contro squadre neopromosse in Serie A (cinque - due gol, tre assist).
- L'Atalanta ha vinto 24 delle ultime 30 partite in Serie A contro squadre neopromosse, di cui tutte le ultime cinque consecutive.
Josip Ilicic ha fornito solo il suo secondo assist a Duvan Zapata in questo 2021, sempre in trasferta contro una squadra neopromossa (gennaio 2021 vs Benevento).
- La Salernitana ha perso tutte le prime quattro partite di campionato per la prima volta nella propria storia in Serie A.
- La Salernitana ha effettuato 11 conclusioni nella sfida contro l’Atalanta, mai così tanti in un singolo match in questa Serie A.
- Salernitana e Atalanta sono tornate ad affrontarsi in Serie A 26809 giorni dopo l'ultima volta (0-0 nell’aprile 1945).
- La Salernitana ha colpito tre legni in questa Serie A, nessuna squadra ne conta di più (come il Torino).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments