Serie A: Atalanta-Cagliari 0-1

Una punizione del centrocampista sul finire del primo tempo vale il successo dei sardi a Bergamo

  • A
  • A
  • A

Il Cagliari trova i primi tre punti dell'anno con una prestazione inappuntabile all'Azzurri d'Italia di Bergamo, dove aveva vinto anche l'anno scorso. L'Atalanta mostra di non aver smaltito le scorie di Copenaghen, e dopo una partenza sprint, cala vistosamente. Sul finire di primo tempo Barella sorprende Berisha con una velenosa punizione, nella ripresa gli orobici non trovano spazi e devono incassare la prima sconfitta in campionato.

LA PARTITA
Parte bene l'Atalanta, desiderosa di lasciarsi alle spalle la bruciante delusione di Europa League: al 5' Freuler lascia partire un gran missile che termina alto. I bergamaschi, tra cui riposano Barrow e Papu Gomez, iniziano come al solito pressando alto gli avversari. Al 9' grande occasione da gol per Emiliano Rigoni, che raccoglie un cross e spara la palla verso la porta, il tiro è però bloccato da un avversario con una scivolata sorprendente. Il Cagliari però prende man mano fiducia e metri in campo, e la gara diventa sempre più equilibrata. Al 23' Cragno è molto attento su una conclusione violenta ma centrale di Freuler. Al 27' grossa occasione per il Cagliari con Sau, che a due passi da Berisha colpisce a volo di piatto ma angola troppo la conclusione su assist di Barella. Al 45' vantaggio Cagliari: punizione beffarda di Barella dal lato destro dell'area, la traiettoria sorprende Berisha e si insacca. Nella ripresa Gasperini lancia subito Papu Gomez nella mischia al posto di Djimsiti, l'Atalanta passa a 4 dietro con Hateboer e Adnan che retrocedono a terzini, Rigoni largo a destra e de Roon-Freuler a fare da schermo centrale. Il Cagliari abbassa il baricentro, non certo per scelta, e si mettono a 5 dietro con Bradaric che arretra spesso e volentieri sulla linea dei difensori. Gasp manda dentro anche Gosen e Barrows, l'Atalanta le prova tutte ma la difesa del Cagliari tiene e non soffre più di tanto. Anzi, col passare dei minuti i sardi provano a riaffacciarsi nell'area dei padroni di casa. E nel finale il neo-entrato Farias fallisce l'occasione del raddoppio, ben fermato dall'intervento di Berisha. Finisce con il successo del Cagliari, pienamente meritato soprattutto perché nel secondo tempo l'Atalanta non è praticamente mai riuscita a impensierire Cragno.

LE PAGELLE
ZAPATA 5 - Ancora lontano dalla forma migliore, non riesce a sfruttare la sua fisicità straripante. Fa da boa centrale, e costituisce un punto di riferimento facilmente arginabile dalla difesa del Cagliari
ADNAN 6 - È quello che si fa preferire maggiormente, almeno nel primo tempo, quando riesce ad attaccare con continuità. Cala vistosamente nella ripresa, fin quando Gasperini lo sostituisce, ma è autore comunque di una prova sufficiente
ROMAGNA 7 – Praticamente perfetto nel mezzo della difesa del Cagliari, rappresenta un argine invalicabile per chiunque transiti dalle sue parti. Dimostra di maturare in fretta e di essere ormai un centrale più che affidabile per Maran.
BARELLA 7 – Il gol e tanto altro: nel primo tempo duella con Freuler, nella ripresa si rimbocca le maniche e argina gli attacchi dell'Atalanta. Fa tutto sempre con classe e intelligenza, quantità e qualità al servizio della squadra.
SAU 6,5 – Nel primo tempo sbaglia un gol che sembrava fatto, ma la sua prestazione è comunque encomiabile perché rappresenta sempre un appoggio per i compagni in difficoltà e una spina nel fianco della difesa orobica.

IL TABELLINO
ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 5,5, Mancini 6, Djimsiti 5,5 (1'st Gomez 5), Masiello 6, Adnan 6 (18'st Gosens 6), Freuler 6, de Roon 5,5, Hateboer 6, Pasalic 5 (27'st Barrow sv), Zapata 5, Rigoni 5,5. A disp. Castagne, Bettella, Gollini, Pessina, Reca, Rossi, Tumminiello, Valzania. All. Gasperini 5
CAGLIARI
(4-3-1-2): Cragno 6, Srna 6, Romagna 7, Klavan 6,5, Padoin 6,5, Castro 6 (29'st Farago sv), Bradaric 6,5, Barella 7, Ionita 5,5 (22'st Dessena v), Pavoletti 6, Sau 6,5 (36'st Farias sv). A disp. Andreolli, Aresti, Cerri, Cigarini, Daga, Rafael, Lykogiannis, Pajac, Pisacane. All. Maran 6,5
ARBITRO: Maresca 6
MARCATORI: 45' Barella
AMMONITI: Djimsiti, de Roon, Ionita, Dessena

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments