ATALANTA-NAPOLI 4-2

Serie A: Atalanta-Napoli 4-2, la Dea è in zona Champions

Gasperini (espulso) vola con Zapata-Gosens-Muriel-Romero. Per gli azzurri gran gol di Zielinski e autorete del terzino tedesco

di
  • A
  • A
  • A

Nel primo posticipo della 23a giornata di Serie A, l'Atalanta batte 4-2 il Napoli e si riporta in piena zona Champions League. Dopo un primo tempo avaro di emozioni e segnato dall'espulsione di Gasperini (proteste per un mancato rigore concesso), la gara si incendia nella ripresa: Zapata la sblocca al 52', Zielinski fa pari al 58'. Gosens (64') e Muriel (71') per l'allungo della Dea, poi l'autorete del tedesco (76') e il poker di Romero (79').

LA PARTITA
La Dea cala il poker e manda un chiaro messaggio al Real Madrid, atteso mercoledì da queste parti per l'andata degli ottavi di Champions League. Una vittoria meritata per i ragazzi di Gasperini, costruita sull'asse tutto colombiano Muriel-Zapata. Sono loro due il valore aggiunto di questa squadra, che si è scatenata nella ripresa dopo un primo tempo abbastanza opaco. L'emozione più grande della prima frazione è, infatti, l'espulsione di Gasperini per proteste (26'), imbufalito con Di Bello per non aver assegnato un rigore al 13' per un fallo di Mario Rui su Pessina, intervento chiaro nemmeno ravvisato dal Var. Con il passare dei minuti la stanchezza degli ospiti, impegnati solo 3 giorni fa a Granada e falcidiati dagli infortuni, è venuta fuori piano piano, tanto che il duo colombiano ha potuto fare il bello e il cattivo tempo. Al 52' la gara si sblocca: assist di Muriel per Zapata che sovrasta di testa Mario Rui e batte Meret. Impegno e voglia del Napoli non sono mai venuti meno e al 58' il pareggio è da applausi: Politano vede l'inserimento centrale di Zielinski che al volo fa secco Gollini (58'). 

La gioia di Gattuso, però, dura solo 6': Muriel vince un paio di rimpalli, pallone a Zapata che taglia sul secondo palo per Gosens che di sinistro non sbaglia. I partenopei hanno un altro sussulto al 69', quando Fabian Ruiz serve Insigne e Djimsiti salva in scivolata. Muriel è un autentico demonio e al 71' cala il tris con un sinistro sotto l'incrocio dopo aver saltato Rrahmani. Un'autorete goffa di Gosens su cross di Politano (76') rimette in pista il Napoli, che alza definitivamente bandiera bianca al 79': corner di Muriel spizzato da Djimsiti e ancora Romero di testa cala il poker. Il Napoli non ne ha più e nel finale perde ancora Osimhen: l'attaccante nigeriano cade male e batte la testa perdendo i sensi. Portato fuori in barella, per fortuna ha ripreso conoscenza. L'unica buona notizia per Gattuso che, seppur con tanti alibi, incassa l'ottava sconfitta in campionato e vede allontanarsi il treno-Champions League.

LE PAGELLE
Muriel 8 - Otto gare da titolare e 10 gol realizzati. Numeri da sogno quelli del colombiano, che ha davvero una marcia in più di tutti. Regala a Zapata l'assist dell'1-0, realizza il terzo gol con un sinistro sotto l'incrocio e partecipa attivamente anche alle altre segnature. Impossibile chiedergli di più.
Zapata 7,5 - Nel primo tempo non gli arrivano mai palloni buoni, poi si scatena nella ripresa. Sblocca il match di testa e regala a Gosens il pallone del 2-0. A Madrid non possono dormire sonni tranquilli.
Romero 7 - Autentico padrone della difesa bergamasca. Vince tutti i duelli con Osimhen e si fa anche apprezzare in attacco dove trova il gol del 4-2 finale. Un baluardo.

Zielinski 7 - E' suo il gol più bello della serata (destro al volo su assist di Politano), che putroppo illude solo i suoi. Corsa e qualità non mancano, anche se la squadra è comprensibilmente stanca.
Di Lorenzo 5 - Gara da dimenticare per il terzino azzurro, alle prese spesso e volentieri con il devastante Muriel e, quando non c'è il colombiano, arriva il treno-Gosens.
Mario Rui 4,5 - Match di grande sofferenza per il portoghese, graziato da arbitro e Var nel primo tempo su Pessina. Zapata lo sovrasta di testa nell'azione dell'1-0.

IL TABELLINO
ATALANTA-NAPOLI 4-2
Atalanta (3-4-1-2)
: Gollini 6; Toloi 6, Romero 7, Djimsiti 6,5; Maehle 6 (45' st Sutalo sv), De Roon 6,5, Freuler 6,5 (33' st Pasalic sv), Gosens 6,5; Pessina 6 (39' st Palomino sv); Muriel 8 (39' st Miranchuk sv), Zapata 7,5 (45' st Malinovskyi sv). A disp.: Rossi, Sportiello, Lammers, Caldara, Kovalenko, Ruggeri, Ilicic. All.: Gasperini 7
Napoli (4-3-3): Meret 6; Di Lorenzo 5, Rrahmani 5,5, Maksimovic 6 (33' st Koulibaly sv), Mario Rui 4,5 (33' st Ghoulam sv); Fabian Ruiz 6, Bakayoko 5,5, Zielinski 7; Politano 6,5, Osimhen 5, Elmas 5 (8' st Insigne 5,5). A disp.: Contini, Idasiak, Zedadka, Costanzo, Lobotka, Labriola, Cioffi, D'Agostino. All.: Gattuso 5,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 7' st Zapata (A), 13' st Zielinski (N), 19' st Gosens (A), 26' st Muriel (A), 31' st aut. Gosens (N), 34' st Romero (A)
Ammoniti: Di Lorenzo (N), Djimsiti (A). Gosens (A)
Espulsi: -
Note: Al 26' espulso Gasperini (A) per proteste nei confronti dell'arbitro

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments