PAGELLE ATALANTA

Coppa Italia, le pagelle dell'Atalanta: il solito Malinovskyi questa volta non basta, Ilicic e Muriel steccano

I voti della sfida del Mapei Stadium

di
  • A
  • A
  • A

Gollini 6,5 - Sui due gol è assolutamente incolpevole,  mentre è strepitoso nel riflesso sulla zampata da pochi passi di Kulusevski al 58'.
  Toloi 5 - La sua gara inizia con una diagonale difensiva perfetta su un passaggio in area di Kulusevski. Purtroppo per lui si chiude con la mancata chiusura su Chiesa. Mezzo punto in meno perché si fa espellere per proteste dalla panchina.
Dal 31' st Djimsiti 6 - Solo un quarto d'ora al posto di Toloi senza infamia e senza lode.

Romero 6 - Come sempre grinta e muscoli non mancano, si permette anche di ringhiare su sua Maestà Cristiano Ronaldo.
  Palomino 6 - Capita sui suoi piedi la prima occasione della gara, una conclusione da pochi passi ribattuta da Buffon. Primo tempo senza particolari problemi.
  Hateboer 5,5 - E' reduce da un lunghissimo infortunio e non è ancora il calciatore ammirato in questi anni a Bergamo. Al 36' impegna Buffon con un colpo di testa, ma non è il solito treno inarrestabile sulla destra.
Dal 31' st Ilicic 5 - Gasperini gli regala l'ultimo quarto d'ora sperando in una sua magia, ma vanamente. Non riesce mai ad accendersi e ad accendere la luce.
  De Roon 5,5 - Tampona e corre per due come il compagno Freuler, ma nella ripresa si vede e si sente meno. Tra i più nervosi nel finale di partita.
  Freuler 6 - Il solito prezioso lavoro in mezzo al campo, almeno per 45'. Nella ripresa la Juve aumenta ritmi e pressing e anche lo svizzero va in difficoltà anche se è tra gli ultimi ad arrendersi. Sfiora il gol al 25' con un diagonale che termina a lato di poco.
  Gosens 5 - Perde il duello con Cuadrado, le sue sgroppate si contano con il contagocce così come i suoi famosi e letali inserimenti da dietro.

Dal 38' st Miranchuk sv
  Pessina 5,5 - Chiede (forse giustamente, ma inutilmente) un rigore a inizio partita per un contatto con Rabiot. Massa non interviene, l'ex Verona si innervosisce e poi passa più tempo a protestare che altro.
Dal 23' st Pasalic 5,5 - Insieme a Muriel è il primo cambio che si gioca Gasperini, ma l'apporto del centrocampista croato è impalpabile.
  Malinovskyi 6,5 - Anche stasera conferma di essere uno dei più in forma. Prende le misure su punizione (diagonale a lato), poi pareggia il gol di Cuadrado con il solito magico sinistro. 
Dal 23' st Muriel 5 - L'uomo della Provvidenza, il miglior numero 12 del campionato, questa volta stecca, nella gara più importante. Ha una sola ghiotta occasione, ma calcia altissimo dal limite.
  Zapata 6 - La sua pagella è l'esatta media tra un primo tempo da 7 e una ripresa da 5. Nella prima frazione vince quasi tutti i duelli con De Ligt e la squadra si appoggia bene su di lui. Nella ripresa, invece, non ne azzecca una.

  All.: Gasperini 6 - A 63 anni assaporava il suo primo grande trofeo, ma anche questa volta come due anni con la Lazio rimane a bocca asciutta. Questo non toglie nulla al grande lavoro degli ultimi anni.

Getty Images
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments