Atalanta, intitolata a Favini la nuova struttura del settore giovanile

"Un doveroso tributo a un grande uomo che per un quarto di secolo ha rappresentato il nostro vivaio"

Atalanta, intitolata a Favini la nuova struttura del settore giovanile

Nuovi progetti in casa Atalanta. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dei lavori di riqualificazione dello stadio, il Direttore Operativo Roberto Spagnolo ha annunciato che la nuova palazzina del settore giovanile nel Centro Bortolotti verrà intitolata a Mino Favini. "Si chiamerà Accademia Mino Favini, un doveroso tributo a un grande uomo che per un quarto di secolo ha rappresentato il nostro vivaio", ha spiegato.

UNA MAGLIA RICORDO PER FAVINI

UNA MAGLIA RICORDO PER FAVINI

Dopo il lutto al braccio ed il minuto di silenzio in occasione della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Fiorentina anche in occasione della partita di Serie A contro l'Udinese, l'Atalanta ricorderà Mino Favini, responsabile del vivaio nerazzurro per 25 anni, scomparso lo scorso martedi' 23 aprile. Sulle manica destra delle maglie che indosseranno i giocatori si legge "Mino Favini indimenticabile maestro": un ulteriore e doveroso riconoscimento alla persona di Favini - riferisce il club orobico - che tanto ha dato all'Atalanta ed al calcio italiano. Da ricordare che questo fine settimana anche tutte le squadre del settore giovanile atalantino hanno giocato o giocheranno con il lutto al braccio, oltre ad osservare il minuto di silenzio.

TAGS:
Atalanta
Settore giovanile
Accademia
Favini

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X