Nba, cadono i Clippers di Gallinari

Altro ko per Cleveland, cade anche Houston. Westbrook è sempre da record

  • A
  • A
  • A

Brutta sconfitta per Cleveland che perde la sua seconda gara di fila (123-101) sotto i colpi della coppia dei Pelicans Cousins-Anthony Davis. Battuti 103-89 anche i Rockets contro la bestia nera Memphis. Primo stop per i Clippers che, con un Gallinari da 13 punti, cadono contro Detroit 95-87. Westbrook show a Chicago, dove mette a segno un'altra tripla doppia (l'unico a realizzarla contro tutte le squadre Nba): finisce 101-69 per i Thunder.

Serata di grandi emozioni e sorprese nella lunga notte Nba. A New Orleans arriva la seconda sconfitta consecutiva, la settima di fila a casa dei Pelicans, per i vice-campioni dei Cleveland. Decisiva la tripla doppia di Cousins (29 punti, 12 rimbalzi e 10 assist) e i 30 punti di Anthony Davis. Nell'ultimo quarto LeBron James resta in panchina e i Pelicans dilagano (parziale di 34-18). Il Prescelto mette a segno 18 punti mentre il suo compagno Kevin Love è caldo dalla lunga distanza e ne realizza 26, ma servono a poco perchè la partita si chiude sul 123-101. Seconda sconfitta stagionale per Houston, sempre contro Memphis che volano in testa a Ovest. Fanno la differenza i punti della panchina di casa (67 contro i 25 dei Rockets) in una serata in cui Harden non fa il fenomeno e ne mette "solo" 20. Il nuovo acquisto Chris Paul è ancora ai box e i ragazzi di coach D'Antoni si arrendono 103-89.

Primo stop per i Los Angeles Clippers di un Danilo Gallinari da 13 punti che in casa cadono 87-95 contro i Detroit Pistons, una delle soprese di questo inizio di regular season. Nell'ultimo quarto gli ospiti chiudono il parziale 28-15 e possono così esultare. Russel Westbrook, l'MVP della passata stagione, continua a collezionare record su record. L'ultimo grazie all'ennesima tripla doppia (12 punti, 13 rimbalzi e 13 assist) a Chicago che lo fa diventare il primo giocatore della storia a realizzare almeno una tripla doppia contro tutte le 29 squadre NBA. I Thunder passeggiano sui Bulls 101-69 anche con la travolgente coppia Paul George e Carmelo Anthony (21 e 20 punti a testa). Vittoria in trasferta per i Celtics trascinati da un Kyre Irving da 24 punti, non bastano a Miami i 22 dello sloveno Dragic. Infine gli Utah Jazz battono i Lakers 96-81, ancora in difficoltà Lonzo Ball che non va oltre i 9 punti, Portland vince 114-107 contro i Suns guidati come al solito dai 48 punti combinati di Lillard e McCollum, mentre Philadelphia si rialza superando 112 a 110 i Dallas grazie ai 23 punti a testa di Simmons e Embiid.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments