Nuoto, Mondiali Kazan: leggenda Paltrinieri, oro nei 1500

L'azzurro conquista il primo storico trionfo in una rassegna iridata. Sun Yang non si presenta: è mistero

Il trionfo di Gregorio Paltrinieri. Ai Mondiali di Kazan il nuotatore azzurro domina la finale dei 1500 stile libero e conquista il primo storico oro italiano nella specialità in una rassegna iridata. Il carpigiano vince in 14'39"67 (nuovo record europeo) e sconfigge l'americano Connor Jaeger, bronzo al canadese Ryan Cochrane. Salta però l'attesissimo duello col cinese Sun Yang, che clamorosamente non si presenta ai blocchi di partenza. E' mistero.

Il primo oro azzurro in vasca arriva proprio nell’ultimo giorno: dopo l'argento negli 800, Paltrinieri si prende di forza la medaglia più preziosa con una prestazione notevole ma condizionata dalla clamorosa sorpresa del pregara. Il cinese Sun Yang, campione in carica e vincitore degli 800 stile proprio davanti al carpigiano, dopo aver effettuato il riscaldamento non si presenta e lascia vuota la corsia 3, quella a fianco dell'azzurro. Resta il mistero sui motivi della sua assenza: va ricordato che il cinese, 7 ori mondiali e 2 olimpici a soli 24 anni, nel maggio del 2014 venne trovato positivo ad uno stimolante e sospeso per tre mesi.

E' il canadese Ryan Cochrane, argento a Barcellona nel 2013, a provare subito a scappare: il suo tentativo di fuga dura poco, Paltrinieri prende in mano la gara e per tre quarti domina con oltre 3 secondi di vantaggio su Connor Jaeger, facendo registrare il nuovo record europeo. Nel finale l'americano risale pericolosamente ma l'italiano ha la lucidità di controllare senza troppi patemi il suo tentativo di rimonta. Jaeger chiude in 14'41"20, Cochrane si prende il terzo posto in 14'51"08. E' il terzo oro per l'Italia al Mondiale dopo quelli di Tania Cagnotto (trampolino da 1 metro) e Simone Ruffini (25 km di fondo). La positiva spedizione azzurra chiude dunque con 3 ori, 3 argenti e 8 bronzi: 14 medaglie totali, è Paltrinieri ad impreziosire il tutto con uno storico oro.

"SENZA IL CINESE AVEVO PAURA"

Stanco, ma felicissimo, Paltrinieri a fine gara. E stupito, più di tutti, per l'assenza incredibile del cinese. "Sono contento, contentissimo, ma ero morto, morto. In camera di chiamata non capivamo, ci chiedevamo che fine avesse fatto Sun Yang. Questa cosa mi ha destabilizzato, avevo paura, avevo mille dubbi, avevo il triplo dei dubbi. La gara non è stata bella, pensavo di fare molto meglio, con il cinese avrei fatto bene. Senza di lui dovevo vincere per forza, ho forzato dall'inizio e non è stato bello, avevo pressione. Alla fine è stato bello. Scherzando dicevo agli altri: 'Non viene, non si presenta perché ha paura'. Poi non è venuto davvero e avevo paura io. Avevo programmato tutto sul cinese, sapevo che dovevo fare la gara su di lui. Volevo vincere, è stato brutto. Ma adesso è tutto bellissimo".

TAGS:
Gregorio paltrinieri
Nuoto
Mondiali di kazan
1500 stile libero

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X