Doping, Tamberi contro Schwazer: "Vergogna d'Italia"

L'iridato dell'alto contro il marciatore: "Non lo vogliamo in azzurro"

"Vergogna d'Italia, squalificatelo a vita, la nostra forza è essere puliti, noi non lo vogliamo in nazionale". Con queste parole comparse su Facebook il neo campione del mondo indoor dell'alto Gianmarco Tamberi si è scagliato contro Alex Schwazer, suo probabile compagno di squadra alle Olimpiadi di Rio. Fonti vicine all'iridato di salto in alto confermano che si tratta di frasi autentiche inevitabilmente destinate a scatenare la polemica in ambito azzurro.

Doping, Tamberi contro Schwazer: "Vergogna d'Italia"

La frase è stata riportata dalla pagina Facebook "No, non ho mai pensato di doparmi", dove compare a sorpresa proprio Tamberi. Fonti vicine all'iridato di salto in alto confermano che si tratta di frasi autentiche inevitabilmente destinate a scatenare la polemica in ambito azzurro. Proprio alla vigilia della fine della squalifica di Schwazer, atteso al ritorno ufficiale alle gare in occasione del Mondiale a squadre di marcia, in programma a Roma il 7 ed 8 maggio: la prima chance per lui di staccare il pass per Rio.

TAGS:
Doping
Tamberi
Schwazer