World League, Final Six: reazione Italia, Stati Uniti battuti

Gli azzurri vincono 3-1, riscattano il ko col Brasile e sperano ancora nelle semifinali

Dopo la secca sconfitta all'esordio contro il Brasile, l'Italia si riscatta e batte 3-1 gli Stati Uniti nella seconda apparizione alla Final Six di World League, in corso a Cracovia. Il sestetto azzurro allenato da Blengini, che si è imposto con i parziali di 25-22, 27-25, 26-28, 25-21, è ancora in corsa per qualificarsi alle semifinali: dovrà sperare che domani il Brasile batta gli Stati Uniti nella gara che chiuderà il programma del girone.

Rispetto alla partita contro il Brasile, Blengini cambia assetto inserendo Lanza con Juantorena in ricezione. Diagonale Giannelli-Zaytsev, Birarelli e Buti al centro con Colaci libero. Il primo set è un monologo dell'Italia che tiene sempre a debita distanza gli Stati Uniti e chiude sul 25-22. Più equilibrato il secondo parziale con l'Italia che, dopo essersi fatta riprendere sul 20-20, chiude solo ai vantaggi alla seconda palla set. Smaltita in fretta la botta psicologica del terzo set perso 28-26, il sestetto di Blengini archivia la pratica nel quarto parziale prendendo il largo negli scambi finali. Top scorer Juantorena (23 punti), in doppia cifra anche Zaytsev (14). Ora l'Italia vede più vicino il traguardo delle semifinali. Per centrarlo deve sperare che il Brasile batta gli Stati Uniti: squadre in campo domani (venerdì) alle 20.30.

TAGS:
Volley
Italia
Usa
World League